Marcello Simoni

Marcello Simoni, laureato in Lettere, è ex archeologo e bibliotecario. Ha pubblicato diversi saggi storici, soprattutto per la rivista specialistica Analecta Pomposiana. Molte delle sue ricerche riguardano l’abbazia di Pomposa, con speciale attenzione agli affreschi medievali che raffigurano scene bibliche e dell’Apocalisse. Il suo primo romanzo, Il mercante dei libri maledetti (2011) è un thriller medievale che ruota intorno alla figura di Ignazio da Toledo, mercante di reliquie e a uno sfuggente manoscritto intitolato Uter Ventorum, in grado secondo la leggenda di evocare gli angeli. Seguono altri romanzi di successo tutti editi da Newton Compton, di cui il più recente è L’Abbazia dei cento delitti (2015).

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 4 Ottobre, 2015

Città: Carpi

Luogo: Cortile di Levante

Tipo di evento: incontro

 

Giallo d’autore. L’abbazia dei cento delitti

Descrizione evento:

Come un alchimista che mescola sapientemente i suoi ingredienti segreti per trasformare la realtà e gli uomini, così Marcello Simoni sperimenta la formula perfetta per riportare alla luce il periodo più oscuro e misterioso della nostra storia, il Medioevo. I suoi personaggi escono lentamente dall’ombra, illuminati dalla penna dell’autore, percorrono vicoli ciechi delle città, si perdono nelle fondamenta dei palazzi ducali, si confondono tra la plebe nelle piazze e tra i monaci sotto i roghi dell’inquisizione. L’autore cesella i loro volti deformi, la loro pelle torturata, le dita macchiate di inchiostro da amanuense. E infine rivela l’indicibile, il mistero rimasto sepolto per secoli.

 


Nicola Lagioia

Nicola Lagioia è nato a Bari nel 1973 ed esordisce come scrittore nel 2001 con il romanzo Tre sistemi per sbarazzarsi di Tolstoj (senza risparmiare se stessi) pubblicato da minimum fax con cui vince il premio Lo Straniero. In seguito pubblica con Einaudi il romanzo Occidente per principianti (2004) con cui vince diversi premi e si afferma presso il pubblico. Pubblica racconti in diverse antologie e cura per l’editore minimum fax la collana di narrativa Nichel. Con il romanzo Riportando tutto a casa (Einaudi, 2010) vince il premio Viareggio e infine con La ferocia (Einaudi) si aggiudica il premio Strega.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 2 Ottobre, 2015

Città: Carpi

Luogo: Cortile di Levante

Tipo di evento: incontro

 

Vite violente

Descrizione evento:

Incontro con Nicola Lagioia, vincitore del Premio Strega 2015 con il romanzo “La ferocia” (ed. Einaudi, 2014)
In una calda notte di primavera, una giovane donna cammina nel centro esatto della strada provinciale. è coperta di sangue. A stagliarla nel buio, i fari di un camion sparati su di lei. Quando, poche ore dopo, viene ritrovata morta ai piedi di un autosilo, la sua identità viene finalmente alla luce: è Clara Salvemini, prima figlia della più influente famiglia di costruttori locali. Per tutti è un suicidio. Ma le cose sono davvero andate così? Cosa legava Clara agli affari di suo padre? E il rapporto che la unisce ai tre fratelli – in particolare quello con Michele, l’ombroso, il diverso, il ribelle – può aver giocato un ruolo determinante nella sua morte? Le ville della ricca periferia barese, i declivi di ogni rapida ascesa sociale, una galleria di personaggi indimenticabili, le tensioni di una famiglia in bilico tra splendore e disastro.

 


Piano solo

Descrizione evento:

Patrizio Fariselli, storico membro del gruppo Area, propone in questo concerto i brani del suo album “Piccolo Atlante delle Costellazioni Estinte – Dodici improvvisazioni per pianoforte e modulatore ad anello”. Il Piccolo Atlante delle Costellazioni Estinte si rivolge al cielo senza alcun desiderio di trascendenza, suggestionato da quelle visioni che per un motivo o per l’altro hanno “fallito”, non omologate dalla storia o rimpiazzate da immagini più efficaci o radicate.

Data: Ottobre 3, 2015

Comune: Carpi

Luogo: Tenda di Piazza Re Astolfo

Tipologia evento: concerto

 

Torna indietro

Ospiti presenti

Patrizio Fariselli

Patrizio Fariselli, dopo avere frequentato il Conservatorio di Pesaro, nei primi anni settanta inizia a suonare con musicisti come Demetrio Stratos, Victor Edouard Busnello, Giulio Capiozzo, Patrick Djivas con i quali formerà il gruppo Area a partire dal 1972, insieme a Paolo Tofani e Ares Tavolazzi che sostituirà Djivas. Fariselli sarà uno dei principali compositori delle musiche del gruppo. Dopo quasi un decennio di successi, all’inizio degli anni ottanta l’avventura degli Area si interrompe e riprende solo nel 1997 quando Fariselli registra con Capiozzo e Paolino Dalla Porta l’album Chernobyl 7991. Oltre all’esperienza con gli Area, Fariselli svolge un’intensa attività come compositore realizzando musiche per il cinema e il teatro fino a fondare nel 2000 una propria etichetta discografica, la Curved Light, per la quale pubblicherà i propri album, fra i quali citiamo: Area-variazioni per pianoforte (2005) e Acqua liquida suite (2007).


Piccoli impedimenti alla felicità

Descrizione evento:

Carla Vasio, dopo una lunga stagione dedicata all’arte, ritorna alla letteratura (che aveva attraversato negli anni sessanta partecipando all’avventura del Gruppo 63) con una raccolta di racconti in cui i personaggi sono catturati all’improvviso da minuscoli misteri, leggere scalfitture in una giornata qualsiasi: una scarpa da tennis persa chissà da chi in una piazza trafficata, cento lumache fuggite da una cesta, una mosca che bussa alla porta di casa all’inizio dell’estate, due uova in una ciotola, una lunga attesa in riva al mare, un pavimento che scompare sotto ai piedi, la fuga notturna di un treno che scuote la stanza di un insonne. Sono brevi racconti neri illuminati da dialoghi esatti e fulminanti, fermo-immagine acuti come stiletti, bagliori nitidi e allucinatori.

Data: Ottobre 4, 2015

Comune: Carpi

Luogo: Cortile del Palazzo della Pieve

Tipologia evento: incontro con l’autrice

conduce Chiara Valerio 

Torna indietro

Ospiti presenti

Carla Vasio

Carla Vasio Dopo la laurea in storia della musica, si è occupata di letteratura partecipando all’esperienza del Gruppo ’63. Si è dedicata per anni all’arte e ha gestito la Libreria dell’Oca di Roma. Si è poi trasferita in Giappone, e da questo periodo ha iniziato a comporre haiku, di cui si è anche occupata come curatrice di raccolte. Con l’editore Nottetempo ha pubblicato nel 2013 il libro di memorie Vita privata di una cultura e nel 2015 la raccolta di racconti Piccoli impedimenti alla felicità.


Carlo Rovelli

Carlo Rovelli si è laureato in Fisica a Bologna e ha svolto ricerche in Italia e negli Stati Uniti. Attualmente è ordinario di Fisica teorica all’Università di Aix-Marseille. È principalmente noto per i suoi contributi al problema della gravità quantistica, nato dall’esigenza di conciliare la relatività generale di Einstein con la meccanica quantistica. Negli ultimi anni si è dedicato alla stesura di saggi scientifici con taglio divulgativo che hanno riscosso un grande successo di pubblico, in particolare La realtà non è come ci appare. La struttura elementare delle cose (Cortina, 2014, Premio Letterario Galileo per la divulgazione scientifica) e Sette brevi lezioni di fisica (Adelphi, 2015).

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 4 Ottobre, 2015

Città: Carpi

Luogo: Cortile di Levante

Tipo di evento: incontro

 

La realtà non è come appare

Descrizione evento:

Carlo Rovelli, creatore di una delle principali linee di ricerca in gravità quantistica, è tra i fisici teorici più attenti alle implicazioni filosofiche dell’indagine scientifica. Membro dell’Istituto universitario di Francia e dell’Accademia internazionale di filosofia delle scienze, Rovelli dirige il gruppo di ricerca in gravità quantistica dell’Università di Aix-Marsiglia e collabora con il Domenicale del Sole24Ore. Tra i principali protagonisti della scienza contemporanea, racconta come sia cambiata la nostra immagine del mondo dall’Antichità alle scoperte più recenti, dove tutto il nostro sapere sulla natura viene rimesso in questione : l’evaporazione dei buchi neri, l’Universo prima del big bang, la struttura granulare dello spazio, il ruolo dell’informazione e l’assenza del tempo in fisica fondamentale. Chiarendo il contenuto di teorie come la relatività generale e la meccanica quantistica, ci comunica il fascino di questa ricerca, la passione che la anima e la bellezza della nuova prospettiva sul mondo che la scienza svela ai nostri occhi.

 


GnuQuartet

GnuQuartet è un quartetto musicale composto da Raffaele Rebaudengo (viola), Francesca Rapetti (flauto), Roberto Izzo (violino) e Stefano Cabrera (violoncello). Nel 2006 in occasione di una serata speciale dedicata a Fabrizio De Andrè hanno dato vita al progetto GnuQuartet, con cui hanno iniziato a collaborare con diversi artisti. Hanno pubblicato cinque album: GnuQuartet del 2006, primo esperimento di rielaborazione di brani internazionali, Il diverso sei tu, Something Gnu, Muse_ic e Karma.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 2 Ottobre, 2015

Città: Carpi

Luogo: Tenda di Piazza Re Astolfo

Tipo di evento: incontro

 

Alchimia del presente

Descrizione evento:

Inaugurazione e Saluto delle Autorità A seguire, concerto Cecilia Chailly è la più nota arpista italiana, che ha sdoganato l’arpa dall’alveo prettamente classico proponendola come strumento attuale, affascinante ed espressivo, declinabile in contesti diversi e trasversali. Con il suo personalissimo stile, che arriva a contaminazioni blues e pop, Cecilia Chailly ripercorre le mille sfumature timbriche dell’arpa, rendendole moderne, affascinanti e ancora tutte da scoprire. Il suono originale ed eclettico del GnuQuartet, invece, nasce dall’entusiasmo per la musica senza preconcetti, dall’alchimia di gioia e ricerca, dal virtuosismo della musica colta e il coinvolgimento di quella moderna. Tra le più innovative e struggenti formazioni attualmente attive sui palcoscenici italiani, lo GnuQuartet è una delle poche realtà musicali capaci davvero di commuovere e scuotere l’animo dell’ascoltatore a suon di note e meraviglia.

 


Involucri pericolosi

Descrizione evento:

Lo spettacolo è un insieme di osservazioni e annotazioni sulla vita di persone vittime della quotidianità. Il tutto è raccontato attraverso episodi che vanno dall’infanzia di un bambino lievemente sovrappeso, i primi approcci con i dietologi, la solitudine, il rifugio nella televisione e nella radio, per arrivare al complicato rapporto col telefono, con un ampio stralcio sul mondo delle telecomunicazioni e della tecnologia. All’interno dello spettacolo l’artista smaschera con l’aiuto del pubblico i metodi di persuasione dell’occulto e della lettura della mano. Non manca un breve ma intenso momento comico basato sulle “facce”: le curiose imitazioni, anche inedite, di oggetti, concetti, e astrazioni eseguite per lo più con l’espressione del volto rese note al vasto pubblico del Maurizio Costanzo Show. In quest’ultima fase dello spettacolo il pubblico può/deve partecipare con richieste per esecuzioni di imitazioni “senza rete”.

Data: Ottobre 3, 2015

Comune: Campogalliano

Luogo: Piazza Castello

Tipologia evento: spettacolo comico

 

Torna indietro

Ospiti presenti

Gianni Fantoni

Gianni Fantoni è un attore comico e conduttore di programmi radiofonici e televisivi. Dopo la prima apparizione televisiva nel 1990 come concorrente imitatore di Paolo Villaggio a Stasera mi butto, viene scelto da Antonio Ricci nel 1992 come conduttore di Striscia la notizia in coppia con Claudio Bisio. Sue gag e imitazioni in varie trasmissioni gli guadagnano il favore del pubblico, in particolare nel programma Zelig dal 2010.


Antonio Scurati

Antonio Scurati è docente alla Libera Università di Lingue e Comunicazione IULM di Milano e membro del Centro studi sui linguaggi della guerra e della violenza. Pubblica nel 2003 il saggio Guerra. Narrazioni e culture nella tradizione occidentale (Donzelli, finalista premio Viareggio) e nel 2005 vince il premio Campiello con il romanzo Il sopravvissuto (Bompiani). Nel 2007 realizza per Fandango il documentario La stagione dell’amore un film che indaga sul tema dell’amore nell’Italia contemporanea, riprendendo l’inchiesta realizzata nel 1965 da Pier Paolo Pasolini. Fra le sue ultime opere segnaliamo il romanzo Il padre infedele (Bompiani, 2013) e Il tempo migliore della nostra vita (Bompiani, 2015) dedicato a Leone Ginzburg, premio Viareggio 2015.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 1 Ottobre, 2015

Città: Carpi

Luogo: Piazza della Repubblica

Tipo di evento: incontro

 

Il tempo migliore della nostra vita

Descrizione evento:

Antonio Scurati è uno degli scrittori più attivi nell’ambito culturale italiano. Ha scritto saggi di critica letteraria e si è spesso confrontato con i grandi autori della nostra letteratura. Vincitore e finalista di importanti premi, coniuga alla docenza universitaria l’impegno giornalistico sulle Terze Pagine del Corriere della Sera. Ora propone un romanzo dove, sullo sfondo delle tragedie della Grande Storia, le vicende di Leone Ginzburg e dei nonni dell’autore si incontrano nella difesa delle ragioni della dignità, della fermezza, delle scelte difficili.

 


Cecilia Chailly

Cecilia Chailly è cresciuta in una famiglia di musicisti essendo figlia del compositore Luciano Chailly e sorella di Riccardo, direttore d’orchestra. Giovanissima entra nell’orchestra della Scala di Milano come prima arpa. In seguito collabora con il Piccolo Teatro di Giorgio Strehler intraprendendo un’intensa attività concertistica. Pioniera italiana dell’arpa elettrica realizza con Ludovico Einaudi l’album Stanze. Nel 1997 si aggiudica il premio De Sica con l’album Anima. Nel 1998 pubblica con successo il suo primo romanzo Era dell’amore (Bompiani) con cui vince il premio Elsa Morante Opera prima. Fra i suoi successivi album ricordiamo Alone e Istanti.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 2 Ottobre, 2015

Città: Carpi

Luogo: Tenda di Piazza Re Astolfo

Tipo di evento: incontro

 

Alchimia del presente

Descrizione evento:

Inaugurazione e Saluto delle Autorità A seguire, concerto Cecilia Chailly è la più nota arpista italiana, che ha sdoganato l’arpa dall’alveo prettamente classico proponendola come strumento attuale, affascinante ed espressivo, declinabile in contesti diversi e trasversali. Con il suo personalissimo stile, che arriva a contaminazioni blues e pop, Cecilia Chailly ripercorre le mille sfumature timbriche dell’arpa, rendendole moderne, affascinanti e ancora tutte da scoprire. Il suono originale ed eclettico del GnuQuartet, invece, nasce dall’entusiasmo per la musica senza preconcetti, dall’alchimia di gioia e ricerca, dal virtuosismo della musica colta e il coinvolgimento di quella moderna. Tra le più innovative e struggenti formazioni attualmente attive sui palcoscenici italiani, lo GnuQuartet è una delle poche realtà musicali capaci davvero di commuovere e scuotere l’animo dell’ascoltatore a suon di note e meraviglia.

 


Oli essenziali fonte di benessere

Descrizione evento:

Degustazione olfattiva comparata di oli essenziali L’esperta di erbe officinali e di salute ci porta alla scoperta delle coltivazioni di aromatiche che crescono in campagna e nella azienda di sua proprietà, a seguire conduce un laboratorio di riconoscimento olfattivo di oli essenziali prodotti da lei stessa, illustrandone le rispettive proprietà.

Data: Ottobre 4, 2015

Comune: Carpi

Luogo: Piazza Garibaldi

Tipologia evento: Carpi x EXPO

 

Torna indietro

Ospiti presenti

Antonella Ziliani

Antonella Ziliani insegna Tecniche vivaistiche presso l’Istituto agrario “Bonsignori” di Remedello (Brescia) ed è titolare dell’azienda vivaistica “Jenny Green” a Piadena (Cremona). In questa impresa ha attivato forme di agricoltura multifunzionale che partono dalla produzione di lavanda ed erbe aromatiche per arrivare alla cosmetica. Per giungere a tali risultati Antonella Ziliani ha seguito corsi per la distillazione delle piante officinali che le hanno permesso di produrre oli essenziali e acqua aromatica con procedimenti naturali e senza additivi chimici.