Poltrona_cinema | Omaggio a Fernanda Pivano

Descrizione evento:

Interviene la regista Marina Spada che presenta il suo videoritratto dal titolo “Fernanda Pivano. C’era una volta l’America” (Italia, 1995)
Fernanda Pivano è stata la voce italiana della nuova America e con le sue traduzioni ci ha fatto conoscere gli autori americani del ‘900, da Edgar Lee Masters a Hemingway, dalla “beat generation” a Dylan. Di quasi tutti questi autori la Pivano è stata amica e confidente, riuscendo a trasferire nelle versioni italiane delle loro opere lo spirito il più possibile vicino a quello dell’originale. Nel video realizzato nel 1995 dalla regista Marina Spada, la Pivano racconta la sua vita e soprattutto i suoi incontri e le sue amicizie con i grandi nomi della letteratura e della musica del ‘900.

Data: Ottobre 3, 2009

Comune: Carpi

Luogo: Auditorium Loria

Tipologia evento: incontro

dialoga con la regista Tullio Masoni 

Torna indietro

Ospiti presenti

Marina Spada

Marina Spada è nata a Milano nel 1957 e si è diplomata alla Scuola del Piccolo Teatro . Si è poi laureata in Storia della Musica e insegna presso la Scuola del Cinema di Milano. Ha iniziato nel 1979 l’attività professionale come assistente alla regia in RAI. Negli anni Settanta si interessa soprattutto di musica lavorando a Canale ’96, prima radio di sinistra in Italia. Dagli anni Ottanta realizza spot pubblicitari e dirige numerosi documentari e servizi televisivi, fra i quali i videoritratti di Arnaldo Pomodoro, Fernanda Pivano e Gabriele Basilico. Tra i cortometraggi citiamo L’astice (1995) con il quale vince alcuni premi. Il suo primo film risale al 2002 e si intitola Forza Cani, ma il successo arriva con il secondo del 2006 Come l’ombra molto apprezzato dalla critica italiana e straniera. Nel 2009 realizza il suo terzo film dedicato alla poetessa Antonia Pozzi dal titolo Poesia che mi guardi.