Incontro con Tahar Ben Jelloun

Descrizione evento:

Musica dal vivo del Jamal Ouassini Duo con: Jamal Ouassini (violino) e Abdesselam Naiti (kanoun)
Il grande scrittore arabo francofono Tahar Ben Jelloun verrà a Carpi, a parlare della sua letteratura e del suo impegno civile a favore della conoscenza dell’arte e dei popoli. L’autore parlerà della sua scrittura, delle sue letture, dei grandi temi a lui cari quali il dialogo, l’amicizia e la pace. Infine leggerà alcuni brani delle sue pagine più intense e le commenterà assieme a Brunetto Salvarani e Davide Bregola.

Data: Ottobre 2, 2009

Comune: Carpi

Luogo: Teatro Comunale

Tipologia evento: incontro con l’autore

dialogano con l’autore Davide Bregola e Brunetto Salvarani 

Torna indietro

Ospiti presenti

Tahar Ben Jelloun

Tahar Ben Jelloun, scrittore marocchino nato a Fes, ha trascorso la sua adolescenza a Tangeri e compiuto gli studi filosofici a Rabat. Dal 1971 vive a Parigi. É molto conosciuto in Europa per la sua attività di scrittore e in Italia anche per i suoi articoli che appaiono di frequente su La Repubblica. Nel 1987 vince il Premio Goncourt con La Nuit sacrée (trad. it. Notte fatale) e nel 1996 il Premio Flaiano. Sui temi del razzismo e dell’intolleranza religiosa ha scritto libri di successo, fra i quali ricordiamo in particolare Il razzismo spiegato a mia figlia.

Jamal Ouassini

Jamal Ouassini, nato a Tangeri (Marocco), studia al Conservatorio musica Arabo–Andalusa, violino e musica classica. Numerose le collaborazioni nella realizzazione di colonne sonore per cinema e teatro: da ricordare Federico II di e con Giorgio Albertazzi, le colonne sonore di Uova di garofano di Silvano Agosti e Nikebe di Chalier Owens. Come direttore e violinista dell’Orchestra Arabo-Andalusa ha pubblicato il CD Incontro a Tangeri con la presentazione di Tahar Ben Jelloun. Con il Jamal Ouassini Ensemble, fondato del 1999, realizza il CD Al Kafila (La carovana) e partecipa al Taranta Power Festival. Collabora poi stabilmente con Moni Ovaia nello spettacolo Shir del essalem (Canti per la pace). Nel 2004 è autore dello spettacolo di musica e danza dedicato al Mediterraneo Al Kazar. Da sempre attratto dalle contaminazioni musicali e culturali, fonda nel 2006 l’Ensemble Encuentros che vede la partecipazione di 16 artisti provenienti da diversi paesi del Mediterraneo.