Incontro con Carlo Mazzacurati e proiezione di “L’estate di Davide” (1998)

Descrizione evento:

Si dice che chi cresce imparando ad amare la provincia, non riesca mai a dimenticarla veramente. Il cinema di Carlo Mazzacurati nasce proprio da qui, dall’affetto per i luoghi marginali lontani dal chiasso delle metropoli, immersi nelle atmosfere dei paesaggi fluviali. Carlo Mazzacurati, dopo avere collaborato con Salvatores alla sceneggiatura di “Marrakech Espress” fu lanciato da Nanni Moretti che coprodusse “Notte italiana” (1986) suo film d’esordio. Da allora il regista ha realizzato nove film – tra cui “L’amore ritrovato”, “La lingua del santo” e il recente “La giusta distanza” – componendo un quadro ricco di sensibilità della provincia e confermandosi come uno dei più importanti autori italiani contemporanei. Il film “L’estate di Davide” (1998) narra l’adolescenza di un ragazzo bruscamente interrotta da un’esperienza sentimentale che ne segna l’inizio della vita adulta. Un film delicato e intenso, esito fra i più significativi della capacità di raccontare atmosfere e sentimenti di questo regista.

Data: Ottobre 5, 2008

Comune: Carpi

Luogo: Auditorium Loria

Tipologia evento: incontro e proiezione

a cura di Tullio Masoni 

Torna indietro

Ospiti presenti

Carlo Mazzacurati

Carlo Mazzacurati, nato in un piccolo paese del padovano, già assistente di Gabriele Salvatores, ha iniziato la sua carriera di regista grazie a Nanni Moretti che ha coprodotto il suo primo film “Notte italiana” nel 1986. Da allora Mazzacurati ha realizzato nove film, rivelandosi una delle figure più interessanti del cinema italiano.