Giochi di parole

Descrizione evento:

Il giornalista e scrittore Bartezzaghi assieme a Sidoti, ideatore di giochi, consulente editoriale e giornalista, alterneranno le loro voci e le loro sapienze ludiche per costruire un significato del gioco e della parola. Assieme proveranno a giocare col pubblico attraverso giochi di parole, enigmistica, segni, linguaggi. parole libere, parole in libertà, parole che si divertono, parole divertenti e molto altro. Il gioco come risorsa per vivere da homo ludens nella complessa contemporaneità.

Data: Settembre 30, 2012

Comune: Carpi

Luogo: Piazza Garibaldi

Tipologia evento: incontro a più voci

 

Torna indietro

Ospiti presenti

Stefano Bartezzaghi

Stefano Bartezzaghi, docente di Semiotica e di Teorie della Creatività e direttore del master di giornalismo alla Iulm di Milano, collabora con la Repubblica e dirige “Il senso del ridicolo”, festival di Livorno sull’umorismo. Ha pubblicato diverse raccolte di giochi linguistici, enigmistici e letterari. Fra i suoi libri più recenti: Dando buca a Godot. Giochi insonni di personaggi in cerca di autore, Anche meno. Viaggio nell’italiano low cost, Dal dado ai social network: a che gioco stiamo giocando? e Parole in gioco. Nel 2019 è uscito il saggio Banalità (Bompiani).

Beniamino Sidoti

Beniamino Sidoti ha ideato e coordinato la mostra mercato “Lucca Games” dal 1993 al 1999. Nel 1997 ha fondato, con altri operatori del mondo del gioco, l’associazione GdR2 -Gruppo di ricerca sul gioco di ruolo. Collabora con il Centro Interdimentale per la Ricerca sul Gioco dell’Università di Siena ed è consulente del ministero della Pubblica Istruzione. Ha scritto numerosi libri sui giochi in relazione all’educazione e, insieme ad Andrea Angiolino, il “Dizionario dei giochi” per Zanichelli (2010).