Gianrico Carofiglio Del raccontare

Descrizione evento:

Gianrico Carofiglio dialoga con Marco Antonio Bazzocchi

Sperimentatore di diversi generi letterari compresa la forma breve del racconto, nonché autore dalla scrittura sottile e profonda, ci racconta la sua attività di scrittore e intellettuale.

___________________________________________________________________________________________

Prenotazione obbligatoria: CLICCA QUI
L’accesso sarà consentito da 1 ora prima dell’inizio dell’evento

 

Data: Giugno 19, 2021

Orario: 11:00

Comune: Carpi

Luogo: Piazza Martiri

Tipologia evento: Conversazione

Marco Antonio Bazzocchi 

Torna indietro

Ospiti presenti

Marco Antonio Bazzocchi

Marco Antonio Bazzocchi (1961) insegna Letteratura italiana contemporanea e Letteratura dell’età romantica presso l’Alma Mater Studiorum-Università di Bologna. Dopo la monografia Pier Paolo Pasolini (Bruno Mondadori, 1998), pubblica un saggio che attraversa l’opera di Pasolini I burattini filosofi. Pasolini dalla letteratura al cinema (Bruno Mondadori 2007) e poi Esposizioni. Pasolini, Foucault e l’esercizio della verità (il Mulino, 2017).
Tra le altre monografie, dove spesso compare il tema del visivo accanto a quello più esplicitamente letterario, si possono ricordare: Corpi che parlano. Il nudo nella letteratura italiana del Novecento (Bruno Mondadori 2005); L’Italia vista dalla luna. Un paese in divenire tra letteratura e cinema (Bruno Mondadori 2012); Il codice del corpo (Pèndragon 2014). L’ultimo libro pubblicato, dove si parla di arte, immagini e letteratura è Con gli occhi di Artemisia. Roberto Longhi e la cultura italiana, il Mulino, 2021).

Gianrico Carofiglio

Gianrico Carofiglio è nato a Bari. È stato a lungo un pub­blico ministero, specializzato in indagini sulla criminalità organizzata. Nel 2007 viene nominato consulente della commissione parlamentare antimafia e dal 2008 al 2013 è senatore della Repubblica. Ha esordito nella narrativa con Testimone inconsapevole nel 2002, con cui introduce il personaggio dell’avvocato Guido Guerrieri, protagonista di sei romanzi tra cui La misura del tempo, finalista al Premio Strega 2020. Con oltre sei milioni di copie vendute, è autore di romanzi, racconti e saggi tradotti in tutto il mondo e da lui letti in audiolibro. I suoi titoli più recenti sono il saggio Della gentilezza e del coraggio. Breviario di politica e altre cose (2020) e il romanzo giallo La disciplina di Penelope (2021). Tra i tanti riconoscimenti, il Premio Bancarella 2005 per Il passato è una terra straniera, il Premio Selezione Campiello 2010 per Le perfezioni provvisorie e il Premio Scerbanenco 2014 per Una mutevole verità, prima apparizione del maresciallo Pietro Fenoglio. Dal febbraio 2021 è disponibile sul sito www.editorialedomani.it il podcast con la figlia Giorgia, Coffee for Two, da un’idea di Giorgia Carofiglio