La congregazione: deliri e delitti dall’America profonda

Descrizione evento:

Scrittore e autore teatrale, Alessandro Perissinotto porta sul palco l’inquietante figura del reverendo Jim Jones, l’uomo che, nel 1978, in un crescente delirio, condusse la sua congregazione al più grande suicidio di massa che la storia ricordi: 909 morti e una manciata di scampati fra cui Elisabeth Doran, eroina del romanzo La congregazione (Mondadori) da cui è tratto in questo spettacolo di narrazione.   

 

Il libro

Frisco, Colorado. Un tranquillo paese delle Rocky Mountains, a tremila metri di quota e a un centinaio di miglia da Denver. È qui che Elizabeth si trasferisce per scontare la pena per guida in stato di ebbrezza: ventiquattro mesi con la cavigliera elettronica e il divieto di superare i confini del villaggio. Per Elizabeth, spogliarellista a fine carriera, donna ancora molto bella e sempre più disincantata, Frisco è forse l’ultima occasione per cambiare vita.

La piccola comunità del paese è cordiale e accogliente, ma un giorno Elizabeth inizia a ricevere sgradevoli omaggi da un ignoto personaggio che sembra molto informato sul suo passato e soprattutto sembra conoscere molto bene ciò che lei ha impiegato una vita per tentare di dimenticare. Torna così a galla un incubo degli anni ’70, quando lei era solo una bambina, lo spettro di un massacro, a migliaia di chilometri da lì: la più grande strage di cittadini americani prima dell’11 settembre 2001.

Fedele al proprio modo di fare letteratura, Perissinotto prende spunto dalle realtà dimenticate, dalle rimozioni collettive, per creare un racconto dal ritmo implacabile, scandito da una scrittura fredda, precisa e affilata.

 

Prenotazioni: https://www.eventbrite.it/e/biglietti-la-congregazione-119246847531

Data: Settembre 17, 2020

Orario: 21:00

Comune: Soliera

Luogo: Piazza Lusvardi

Luogo in caso di pioggia:

 

Ospiti presenti

Alessandro Perissinotto
Alessandro Perissinotto (Torino, 1964), docente di Teorie e tecniche delle scritture all’Università di Torino e visiting professor presso la Denver University, ha esordito come narratore nel 1997 ed è autore di sedici romanzi, tra cui: Semina il vento (2011), Le colpe dei padri (2013, secondo classificato al premio Strega), Quello che l’acqua nasconde (2017), tutti editi da Piemme. Nel 2019 pubblica con Mondadori Il silenzio della collina, vincitore della nona edizione del premio Lattes Grinzane. Le sue opere sono state tradotte in numerosi paesi europei, negli Stati Uniti e in Giappone.