Edoardo Albinati

Edoardo Albinati lavora come insegnante nel penitenziario di Rebibbia da oltre vent’anni. Suoi reportage sull’Afghanistan e il Ciad sono usciti sul Corriere della Sera, La Repubblica, The Washington Post. Ha scritto per il cinema di Matteo Garrone e Marco Bellocchio e tradotto Nabokov, Bierce, Stevenson e Shakespeare. Tra i suoi ultimi libri ricordiamo Tuttalpiù muoio, con Filippo Timi (Fandango), le riflessioni sulla letteratura di Oro Colato (Fandango) e Vita e morte di un ingegnere (Mondadori).

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 12 Giugno, 2016

Città: Carpi

Luogo: Cortile del Palazzo della Pieve

Tipo di evento: incontro

 

Flesh for fantasies

Descrizione evento:

Per un adolescente alla metà degli anni Settanta l’amore e il sesso erano materia di illimitate fantasie ed esperimenti dall’esito incerto. L’identità maschile si formava con un collage di immagini eroiche e miti irraggiungibili. Che tipo di uomo è uscito da quella fornace di tentazioni e frustrazioni? A partire da La scuola cattolica, il romanzo di Albinati candidato al Premio Strega 2016 e pubblicato da Rizzoli, una conversazione sulla scrittura romanzesca e su quella per il cinema, sull’autobiografia, le scelte di vita, l’autoironia e la traduzione.
In apertura un monologo, seguito da una conversazione con Pietro Cheli.

 


Giorgio Scaramuzzino

Giorgio Scaramuzzino è attore, regista e scrittore; esperto in animazione teatrale e promozione alla lettura. Ha elaborato con Altan spettacoli per ragazzi con protagonista la Pimpa. Ha messo in scena Come un romanzo di Daniel Pennac. Ha ideato il personaggio del Drago Gerardo. Tra i suoi libri ricordiamo Un asino a strisce (Salani); Le nuove avventure del Drago Gerardo (Einaudi Ragazzi); Nonno Mollica, ovvero Il pescatore di storie (Panini).

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 11 Giugno, 2016

Città: Carpi

Luogo: Piazza dei Martiri

Tipo di evento: incontro

 

Ode all’amicizia

Descrizione evento:

Talal è un bambino di otto anni. Aidha è una zebra di età indefinita. Nidal è il vecchio guardiano di un piccolo zoo. La storia esemplare, raccontata in Un asino a strisce, di un’amicizia profonda che neanche la guerra riesce a scalfire.
In collaborazione con la Banda Città di Carpi e il Laboratorio Fare Teatro.

 

Data: 11 Giugno, 2016

Città: Carpi

Luogo: Cortiletto Nord di Palazzo dei Pio

Tipo di evento: incontro

 

Ti regalo uno sbadiglio. Una favola per dormire

Descrizione evento:

Giovanni, detto Giova, ha quasi cinque anni e tanti modi per addormentarsi: c’è la filastrocca matta della mamma, la storia buffa del papà, la nanna-pancia delle nonne, la musica che viene dal nonno e le parole di un’amica speciale. E tu, quale nanna preferisci?

 


Lo aspettiamo alla prova del racconto

Descrizione evento:

Nella migliore tradizione dei polizieschi urbani Biondillo racconta le molte facce di una grande città, il centro ricco e la periferia, gli dei e i dannati, senza abbandonare mai la critica sociale e la voglia di liberarsi dalla catena delle regole. Dalla sua esperienza nasce una riflessione sull’arte di raccontare. «Tutta la letteratura italiana è fatta, sostanzialmente, di “novelle” – dice Biondillo. Il romanzo è una scoperta recente da noi, e spesso innaturale. Bisognerebbe avere il coraggio di dire, letto l’ennesimo romanzo dell’ennesimo esordiente: “Lo aspettiamo alla prova del racconto”».

Data: Giugno 9, 2016

Comune: Campogalliano

Luogo: Piazza Castello

Tipologia evento: monologo e conversazione

conduce Elena Guidetti 

Torna indietro

Ospiti presenti

Gianni Biondillo

Gianni Biondillo, architetto e scrittore, fa parte della redazione di Nazione Indiana ed è docente presso l’Accademia di Architettura di Mendrisio. Scrive per il cinema e la televisione, pubblica regolarmente su quotidiani e riviste nazionali. Tra i suoi libri ricordiamo Il giovane sbirro, I materiali del killer (Premio Scerbanenco e Violeta Negra) e L’incanto delle sirene (tutti per Guanda).


Gran Finale con i Performer

Descrizione evento:

Arianna Dell’Arti e Ciccio Rigoli in “Stiamo molto bene”
Due performer leggono e interpretano delle storie, a volte loro, a volte di altri, sempre divertenti, quasi sempre tragicomiche. E poi invettive, poesiole, filastrocche, attacchi alle istituzioni e un clamoroso retroscena su Suor Germana. Dicono di stare molto bene…

Guido Catalano in “Il primo romanzo dell’ultimo dei poeti”
Un reading-racconto: il poeta comedian più famoso d’Italia tra le nuove generazioni, alla prova con il suo primo romanzo. Personaggi e interpreti: l’ultimo dei poeti e un’incantevole aracnologa. Per riconoscere, una volta per tutte, quanto è bello scoprirci ridicoli, se è per amore.

Data: Giugno 12, 2016

Comune: Carpi

Luogo: Cortile di Levante

Tipologia evento: spettacolo

 

Torna indietro

Ospiti presenti

Guido Catalano

Guido Catalano, poeta professionista vivente, come si definisce, ha scritto sette libri di poesie. Pubblicate da Miraggi, le raccolteTi amo ma posso spiegarti e Piuttosto che morire m’ammazzo vendono oltre 30.000 copie. Nel febbraio 2016 pubblica il primo romanzo, D’amore si muore, ma io no (Rizzoli). A novembre 2016, sugli schermi del 34° Torino Film Festival, è protagonista della pellicola Sono Guido e non guido.

Ciccio Rigoli

Ciccio Rigoli, 35 anni, è un libraio digitale e suona il basso. Nel 2015 ha portato a teatro lo spettacolo Ponderatissime parole a manetta tramite una campagna di crowdfunding e all’ITFestival, il festival del teatro indipendente. Ha scritto il romanzo Libreria Alessandria (Blonk).

Arianna Dell’Arti

Arianna Dell’Arti, 39 anni, lavora nel cinema da quando ne ha ventuno. Quelli della serie tv Boris, con i quali lavora da sempre, hanno dato il suo nome e i suoi tratti caratteriali al personaggio interpretato da Caterina Guzzanti. Sei mesi l’anno fa l’aiuto regista, i restanti sei la performer.