Nadia Terranova

Nadia Terranova

Nadia Terranova

Nadia Terranova è nata a Messina e vive a Roma. I suoi ultimi libri sono: Gli anni al contrario (Einaudi 2015, vincitore di premi tra cui il Bagutta Opera Prima, il Brancati e l’americano The Bridge Book Award), Addio fantasmi (Einaudi 2018), la raccolta di racconti Come una storia d’amore (Perrone Editore 2020). Ha scritto libri per ragazzi ed è anche autrice con Lelio Bonaccorso del fumetto Caravaggio e la ragazza (Feltrinelli Comics 2021). Da novembre 2020 è la curatrice di K, la rivista letteraria de Linkiesta. Collabora con diversi giornali tra cui Repubblica, Il Foglio, e su Vanity Fair cura la rubrica Sirene.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 19 Giugno, 2021

Città: Carpi

Luogo: Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio

Tipo di evento: incontro

 

Scrittori di racconto

Descrizione evento:

Nadia Terranova I racconti che “formano”

Alessandra Sarchi L’erba era già verde

Nadia Terranova e Alessandra Sarchi sono due giovani scrittrici che hanno praticato in modi diversi il racconto. Terranova si è dedicata sia al pubblico adulto che ai giovani con un uso della fantasia che è tipico dell’infanzia e dell’adolescenza. In un certo senso lei, siciliana, è l’erede di una lunga tradizione di racconti favolistici che in quella terra ha avuto grande splendore. Sarchi è una scrittrice di racconti implicati con il mondo interiore, con l’esplorazione dell’anima femminile, molto attenta a seguire il presente, a leggere in profondità i temi di oggi con uno sguardo che vuole andare oltre luoghi comuni e stereotipi.

___________________________________________________________________________________________

Prenotazione obbligatoria: CLICCA QUI
L’accesso nel Cortile d’Onore sarà consentito da 30 minuti prima dell’inizio dell’evento

 


Simone Tangolo

Simone Tangolo

Simone Tangolo

Simone Tangolo si diploma in recitazione presso la Scuola del Piccolo Teatro di Milano, diretta da Luca Ronconi. Con la compagnia Idiot Savant recita in spettacoli quali Shitz, Il Marito Smarrito, La Famosa Invasione degli Orsi in Sicilia, Il complesso di Telemaco, Il Mercante di Venezia, tutti per la regia di Filippo Renda. Per la regia di Claudio Longhi recita ne Il ratto d’Europa, I pugni ricolmi d’oro, nella trilogia Istruzioni per non Morire in Pace, ne La Classe Operaia Va In Paradiso e ne La commedia della vanità. Per il duo “impermeabili”, progetto musicale-teatrale, recita in Romeo&Giulietta – L’amore fa schifo ma la morte di più.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 19 Giugno, 2021

Città: Carpi

Luogo: Giardini del Teatro comunale

Tipo di evento: incontro

 

Maratona Queneau

Descrizione evento:

Simone Francia attore

Simone Tangolo attore

Un signore sale sul bus a Parigi. Ha un bottone dell’impermeabile che gli pende. Poi trova da dire con un vicino. Tutto qui. Raymond Queneau, scrittore francese che amava la matematica e la scienza come la letteratura, ha scritto 99 racconti di una pagina sola dedicati a questo episodio. Come ha fatto? Ha applicato 99 stili diversi, e la versione italiana è stata tradotta magistralmente da Umberto Eco. 99 racconti di un minuto ciascuno, recitati con maestria dagli attori Simone Francia e Simone Tangolo! Una mini-maratona, un grande libro, un autore che non si dimentica.

Evento per piccoli gruppi senza prenotazione

 


Francesco Stoppa

Francesco Stoppa

Francesco Stoppa

Francesco Stoppa, analista membro della Scuola di Psicoanalisi dei Forum del Campo lacaniano e docente presso l’istituto di formazione alla psicoterapia ICLeS. Già responsabile della riabilitazione presso i servizi psichiatrici di Pordenone, svolge attività di formazione presso servizi pubblici e del Privato sociale.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 19 Giugno, 2021

Città: Carpi

Luogo: Piazza Martiri

Tipo di evento: incontro

 

Ancora Scrittori di racconto

Descrizione evento:

Francesco Stoppa I racconti che ascolto. Riscrivere la propria storia

Psicanalista, ha scritto un libro in cui mette in rapporto le esperienze di due fasi della vita: adolescenza e vecchiaia. Potrebbero sembrare due età lontane, ma per Stoppa ci sono caratteristiche che le avvicinano, a cominciare dal modo in cui il nostro corpo, sia nella fase di crescita che in quella di indebolimento, reagisce alle spinte del desiderio. Stoppa ci parlerà dei racconti che ha ascoltato dai suoi pazienti: il suo libro, Le età del desiderio, nasce da una lunga esperienza fatta soprattutto di ascolti.

Marcello Fois dialoga con Marco Antonio Bazzocchi sui racconti di Pier Vittorio Tondelli

Giusto Cucchiarini legge Altri libertini di Pier Vittorio Tondelli

Pier Vittorio Tondelli è stato lo scrittore italiano più importante degli anni Ottanta. La sua scrittura ha lasciato un’impronta che ancora oggi è ben visibile in alcune generazioni di giovani venuti dopo di lui. Un nuovo modo di raccontare, un nuovo linguaggio, situazioni che erano rimaste ai margini della letteratura. Tutto quello che ha scritto è stato da lui profondamente pensato, fin dalla sua prima opera, Altri libertini, una raccolta di racconti legati insieme, come se fossero brevi filmati che colgono la provincia, il passaggio all’età adulta, le esperienze sentimentali e sessuali, il desiderio di fuga e di libertà. Marcello Fois, che appartiene a quella generazione, ma ha scelto strade molto diverse come autore, rievoca i racconti di Tondelli, recitati dall’attore Giusto Cucchiarini.

___________________________________________________________________________________________

Prenotazione obbligatoria: CLICCA QUI
L’accesso sarà consentito da 1 ora prima dell’inizio dell’evento

 


SquiLibri

SquiLibri è un collettivo di attori, narratori e musicisti nato a Carpi nel 2013, attivo da anni a Modena e provincia, con un repertorio che spazia dalle monografie alle tematiche di genere. Esplora la letteratura contemporanea proponendo reading in una veste personale, dove le letture dei brani si alternano allo storytelling, il tutto accompagnato da musica dal vivo, vero e proprio elemento integrante della performance.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 20 Giugno, 2021

Città: Carpi

Luogo: Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio

Tipo di evento: incontro

 

Le stagioni di Mario Rigoni Stern

Descrizione evento:

Stefania Delia Carnevali, Eleonora De Agostini e Francesco Rossetti attori

Luca Zirondoli narratore

Daniele Rossi, Claudio “Pip Carter” Luppi musiche

In occasione del centenario della nascita di Mario Rigoni Stern (1921-2008), una serata antologica colma dei suoi paesaggi, animali, guerre e ritorni, alternando letture performative da racconti e romanzi, a interventi di puntuale e partecipe racconto biografico. Letture tratte da Inverni lontani, Il sergente nella neve, Aspettando l’alba e altri racconti, Amore di confine, Stagioni, Sentieri sotto la neve e altri.

___________________________________________________________________________________________

Prenotazione obbligatoria: CLICCA QUI
L’accesso nel Cortile d’Onore sarà consentito da 30 minuti prima dell’inizio dell’evento

 


Peppe Servillo

Peppe Servillo debutta nel 1980 con gli Avion Travel, di cui è cantante e con cui, nel 2000, vince il Festival di Sanremo con il brano Sentimento. Autore di canzoni interpretate da Fiorella Mannoia e Patty Pravo e di colonne sonore, è anche attore cinematografico e teatrale. Dal 2005 è il frontman del progetto speciale Uomini in Frac, un concerto-omaggio a Domenico Modugno rivisitato in chiave jazz. Il progetto vede coinvolti alcuni dei più grandi jazzisti italiani: Danilo Rea, Furio Di Castri, Rita Marcotulli, Fabrizio Bosso, Javier Girotto, Gianluca Petrella, Mauro Negri, Cristiano Calcagnile, Roberto Gatto, Marco Tamburini, e la partecipazione speciale di Mimmo Epifani e Giovanni Lindo Ferretti. Nel 2018 partecipa al Festival di Sanremo, cantando con Enzo Avitabile il brano Il coraggio di ogni giorno.

 

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 18 Giugno, 2021

Città: Carpi

Luogo: Piazza Martiri

Tipo di evento: incontro

 

Favole al telefono. Omaggio a Gianni Rodari con musiche originali e arrangiamenti di Geoff Westley

Descrizione evento:

Musiche e arrangiamenti di Geoff Westley

Geoff Westley pianoforte

Peppe Servillo voce

Serafino Tedesi: violino

Alberto Lo Gatto: contrabbasso

Valerio Galla: percussioni

Andrès Villani: sax/ flauto

Giovanni Forestan: sax/clarinetto

Giorgio Strinati: corno

 

Geoff Westley e Peppe Servillo portano il pubblico nel mondo fiabesco di Gianni Rodari con le famose Favole al telefono pubblicate nel 1962. Il testo sembra non aver conosciuto il passare del tempo,
conservando immutate le doti originali di ironia ed eleganza, inventiva straordinaria e analisi puntuale della realtà. E il signor Bianchi, rappresentante di commercio sempre in giro per l’Italia, che rientra a casa solo la domenica,
conquista ancora ogni volta che al telefono racconta alla figlia uno dei suoi originalissimi racconti.
Geoff Westley e Peppe Servillo si sono calati in questo universo letterario e immaginario che appartiene a tutti noi, scegliendo di indagare il linguaggio della fantasia con lo strumento della musica. La capacità di Rodari di parlare a tutti ben si sposa con la lingua universale della musica, composta ed eseguita per questo progetto dal Maestro Geoff Westley. Su queste originali composizioni, Peppe Servillo con eleganza e garbo esce dal palazzo di gelato per inseguire il naso che scappa fino a soffermarsi a inventare i numeri e a toccare il naso del re. Per finire poi tutti insieme a dormire, a svegliarsi, e a sbagliare le storie.

___________________________________________________________________________________________

Prenotazione obbligatoria: CLICCA QUI
L’accesso sarà consentito da 1 ora prima dell’inizio dell’evento

 

 


Marco Scolastra

Marco Scolastra, pianista, dopo gli studi musicali presso il Conservatorio di Perugia, dove si diploma con lode con il M° Franco Fabiani, ha suonato per importanti istituzioni musicali, tra cui l’Auditorium Parco della Musica e Teatro dell’Opera di Roma, Teatro Comunale di Bologna, Festival dei Due Mondi di Spoleto, Teatro La Fenice di Venezia, I concerti del Quirinale in diretta RAI Radio3. Come solista ha suonato sotto la guida di molti importanti direttori d’orchestra e ha collaborato con artisti quali Vadim Brodski, Renato Bruson, Cinzia Forte, Raina Kabaivanska, Quartetto d’Archi del Teatro di San Carlo. È in scena con grandi attori quali Sonia Bergamasco, Ugo Pagliai, Elio Pandolfi, Jerzy Radziwilowicz, Pamela Villoresi e vanta un’intensa collaborazione col drammaturgo Sandro Cappelletto. Da sempre appassionato della musica del Novecento e dei nostri giorni, ha eseguito molti lavori in prima esecuzione assoluta o in prima italiana. Ha registrato per Phoenix Classics, Stradivarius, Brilliant Classics, Decca, Rai5.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 19 Giugno, 2021

Città: Carpi

Luogo: Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio

Tipo di evento: incontro

 

La Pianessa. Omaggio ad Alberto Savinio

Descrizione evento:

Lucia Poli

Marco Scolastra pianoforte

testi Alberto Savinio

musica Savinio, Rossini, Mozart, De Crescenzo, Kullak, Satie, Cage, Paderewski, Chopin
consulenza Alessandro Tinterri

drammaturgia e regia Lucia Poli

Alberto Savinio era il fratello di Giorgio de Chirico. Tutti e due erano pittori ma anche scrittori. Savinio raccontava vicende incomprensibili di esseri umani che si trasformano in bizzarre creature, vedeva oltre la dimensione umana, là dove esistono ancora i miti. Scrittore anche di racconti, in alcuni ha immaginato le avventure di un pianoforte con sentimenti umani, che si ribella e suona da solo quando una ragazzina cerca di pigiare i tasti con dita molli di sudore. È un pianoforte femmina, una pianessa, che addirittura partorisce cinque piccoli cuccioli di pianoforte. Uno spettacolo di incanti, di musica e di parole per voce di Lucia Poli.

___________________________________________________________________________________________

Prenotazione obbligatoria: CLICCA QUI
L’accesso nel Cortile d’Onore sarà consentito da 30 minuti prima dell’inizio dell’evento

 


Alessandra Sarchi

Alessandra Sarchi (Reggio Emilia, 1971) vive a Bologna da molti anni. Scrittrice e saggista ha esordito con i racconti Segni sottili e clandestini (Diabasis 2008) ha poi pubblicato quattro romanzi con Einaudi, di cui l’ultimo Il dono di Antonia nel 2020. Con La notte ha la mia voce (2017) ha vinto il premio Mondello e la selezione della Giuria del Campiello.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 19 Giugno, 2021

Città: Carpi

Luogo: Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio

Tipo di evento: incontro

 

Scrittori di racconto

Descrizione evento:

Nadia Terranova I racconti che “formano”

Alessandra Sarchi L’erba era già verde

Nadia Terranova e Alessandra Sarchi sono due giovani scrittrici che hanno praticato in modi diversi il racconto. Terranova si è dedicata sia al pubblico adulto che ai giovani con un uso della fantasia che è tipico dell’infanzia e dell’adolescenza. In un certo senso lei, siciliana, è l’erede di una lunga tradizione di racconti favolistici che in quella terra ha avuto grande splendore. Sarchi è una scrittrice di racconti implicati con il mondo interiore, con l’esplorazione dell’anima femminile, molto attenta a seguire il presente, a leggere in profondità i temi di oggi con uno sguardo che vuole andare oltre luoghi comuni e stereotipi.

___________________________________________________________________________________________

Prenotazione obbligatoria: CLICCA QUI
L’accesso nel Cortile d’Onore sarà consentito da 30 minuti prima dell’inizio dell’evento

 


Gabriele Romagnoli

Gabriele Romagnoli è nato a Bologna nel 1960, ha vissuto in quattro continenti, otto città e visitato ottancinque Paesi. Giornalista professionista, è stato inviato alla Stampa, direttore di GQ e Raisport e ora editorialista a Repubblica. Ha pubblicato le raccolte di racconti Navi in bottiglia, Solo i treni hanno la strada segnata e Passeggeri, tre saggi tra cui Solo bagaglio a mano, e quattro romanzi, l’ultimo dei quali uscito per Feltrinelli è Cosa faresti se.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 18 Giugno, 2021

Città: Carpi

Luogo: Piazza Martiri

Tipo di evento: incontro

 

La tradizione del racconto

Descrizione evento:

Gabriele Romagnoli Le mie navi in bottiglia (e altri vascelli)

È del 1993 la pubblicazione di Navi in bottiglia, un libro che contiene 101 brevi racconti, ognuno di una pagina sola, che parlano di case, di sogni, di incontri, di piccoli episodi del quotidiano. Nella loro forma breve sono racchiuse avventure in cui possiamo riconoscerci tutti. Poi Romagnoli ha continuato a costruire navi in bottiglia su la Repubblica, creando una rubrica specifica. Per Romagnoli scrivere significa probabilmente trasportare qualcosa da un luogo all’altro, viaggiare. Cosa faresti se è il suo nuovo libro.

Daniele Benati legge Maestri irlandesi del racconto tradotti in dialetto emiliano

Raccoglitore di storie visionarie, filtrate attraverso un “umore” molto particolare e anomalo per gli scrittori italiani, il suo libro più famoso, Silenzio in Emilia, parla di gente comune che ritorna dall’aldilà e innesca strane avventure, composte di visioni che sembrano riprendere alcune atmosfere surreali di Fellini ma anche lo stile di Giorgio Manganelli. La sua passione sono i racconti di scrittori irlandesi da noi poco conosciuti, tra cui Flann O’Brien. Benati ci parlerà dei suoi autori preferiti e ci proporrà una traduzione dei racconti di Beckett portati in dialetto emiliano.

 

Ermanno Cavazzoni legge Un artista del digiuno di Franz Kafka

Si può scrivere un racconto a proposito di un uomo che digiuna e diventa uno spettacolo, esposto in un circo dove tutti vanno a curiosare? Quale sarà il destino di questo uomo così strano e così triste? Ce lo spiega Ermanno Cavazzoni raccontandoci Un artista del digiuno di Kafka. Cavazzoni è un “narratore delle pianure”, si ricollega dunque a quella tradizione emiliana che risale fino a Boiardo, ad Ariosto, ai grandi racconti di fantasia e di follia con cui passavano il tempo i signori di queste terre secoli fa. Ha scritto il Poema dei lunatici ed è stato ammirato da Fellini che ne ha ricavato il suo ultimo film, La voce della luna. Anche Kafka piaceva molto a Fellini, tanto che avrebbe voluto girare un film dal romanzo America. Forse Cavazzoni ci spiegherà anche questo…

___________________________________________________________________________________________

Prenotazione obbligatoria: CLICCA QUI
L’accesso sarà consentito da 1 ora prima dell’inizio dell’evento

 


Lucia Poli

Lucia Poli

Lucia Poli debutta a teatro come attrice-autrice ideando la stagione ‘73-‘74 del Beat ’72 a Roma. Negli anni Settanta è in scena sia accanto al fratello Paolo sia in proprio, sviluppando una propria cifra di comicità e di teatro di timbro avanguardista e sperimentale. Artista e attrice indipendente e intellettualmente curiosa, nei decenni successivi Lucia Poli investe su un teatro colto e ironico di timbro letterario inventando scritture sceniche intorno ai testi delle scrittrici più amate: Dorothy Parker, Patricia Highsmith, Valeria Moretti, Colette, le sorelle Brontë. Fra le collaborazioni da segnalare quelle con Stefano Benni, Ugo Chiti, Angelo Savelli e Geppy Gleijeses. Da menzionare il film di Ugo Chiti Albergo Roma con cui vince un Nastro d’argento e il film di Paolo Benvenuti Gostanza da Libbiano per il quale ha il premio FICE come migliore attrice d’avanguardia. Negli ultimi anni continua la sua vocazione all’adattamento teatrale della narrativa e della saggistica con Edipo e la Pizia (da Dürrenmatt), Il governo del corpo (dai testi di Piero Camporesi), Incontro con l’Agnese (da L’Agnese va a morire di Renata Viganò), oltre a lavorare negli spettacoli L’importanza di chiamarsi Ernesto (2000 e poi 2013) e Sorelle Materassi (2015/18).

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 19 Giugno, 2021

Città: Carpi

Luogo: Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio

Tipo di evento: incontro

 

La Pianessa. Omaggio ad Alberto Savinio

Descrizione evento:

Lucia Poli

Marco Scolastra pianoforte

testi Alberto Savinio

musica Savinio, Rossini, Mozart, De Crescenzo, Kullak, Satie, Cage, Paderewski, Chopin
consulenza Alessandro Tinterri

drammaturgia e regia Lucia Poli

Alberto Savinio era il fratello di Giorgio de Chirico. Tutti e due erano pittori ma anche scrittori. Savinio raccontava vicende incomprensibili di esseri umani che si trasformano in bizzarre creature, vedeva oltre la dimensione umana, là dove esistono ancora i miti. Scrittore anche di racconti, in alcuni ha immaginato le avventure di un pianoforte con sentimenti umani, che si ribella e suona da solo quando una ragazzina cerca di pigiare i tasti con dita molli di sudore. È un pianoforte femmina, una pianessa, che addirittura partorisce cinque piccoli cuccioli di pianoforte. Uno spettacolo di incanti, di musica e di parole per voce di Lucia Poli.

___________________________________________________________________________________________

Prenotazione obbligatoria: CLICCA QUI
L’accesso nel Cortile d’Onore sarà consentito da 30 minuti prima dell’inizio dell’evento

 


Gabriele Pedullà

Gabriele Pedullà

Gabriele Pedullà (Roma 1972) insegna Letteratura italiana presso l’università di Roma Tre e scrive per Il Sole 24 Ore. Autore di diversi libri di saggistica, con Sergio Luzzatto ha curato l’Atlante della letteratura italiana (Einaudi 2010-12). Presso Einaudi ha inoltre pubblicato la raccolta di racconti Lo spagnolo senza sforzo (2009, Premio Mondello Opera Prima; Premio Verga; Premio Frontino) e il romanzo Lame (2017, Premio Carlo Levi; Premio Martoglio), tradotto in sette lingue. Sempre per Einaudi ha pubblicato Biscotti della fortuna (2020).

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 20 Giugno, 2021

Città: Carpi

Luogo: Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio

Tipo di evento: incontro

 

Intorno al raccontare

Descrizione evento:

Valerio Magrelli Poesia come racconto dell’infanzia

Le poesie di Magrelli partono sempre da un elemento legato al corpo (gli occhi, la mano, le ossa), messo al centro dell’attenzione per ricavarne qualcosa di interessante e complicato. Come i pezzi di un gioco che un bambino guarda, e poi mette insieme per creare un nuovo oggetto.  Ha scritto anche un bellissimo libro su suo padre, Geologia di un padre. Per lui l’infanzia è un’epoca magica e terribile. Bisogna sforzarsi di raccontarla. E a questo racconto di infanzia in poesia è dedicato il suo intervento.

 

Gabriele Pedullà Meglio breve. Leggere e scrivere racconti nel secolo XXI

Biscotti della fortuna è il titolo dell’ultimo libro di racconti di Gabriele Pedullà, professore e studioso di letteratura, con interessi che vanno da Machiavelli agli scrittori del ‘900. I suoi racconti sono fondati su imprevisti, sorprese, elementi che rendono inquietante il quotidiano. I suoi “biscotti della fortuna”, che alludono ironicamente ai dolcetti offerti all’uscita di un ristorante cinese, saranno l’oggetto da cui inizia la sua meditazione sul racconto.

 

Marco Belpoliti Chi sono i narratori delle pianure?

L’Emilia di Luigi Ghirri, di Gianni Celati, di Pier Vittorio Tondelli è il luogo dove spesso convergono i libri di Marco Belpoliti, scrittore emiliano che ha mantenuto forti legami con la sua terra. Il suo ultimo libro è un racconto di racconti: quelli del suo pellegrinaggio nel tempo lungo le strade emiliane, gli incontri divenuti amicizie, gli affetti che sono diventati studio e riflessione. Pianura è un omaggio a questi luoghi dove da secoli le persone si incontrano, si annusano, e si scambiano racconti.

___________________________________________________________________________________________

Prenotazione obbligatoria: CLICCA QUI
L’accesso sarà consentito da 1 ora prima dell’inizio dell’evento