Koinè

Dall’anno della sua fondazione (1999), Koinè ha prodotto e distribuito eventi per FAO (Food and Agriculture Organization of The United Nations)- Progetto SAFA per la Commissione Europea a Bruxelles (Bruxelles Champetre 2012), per il Ministero delle Politiche Agricole (Biofach – Norimberga 2003 – Cheese -Bra; 2011), per le Amministrazioni regionali della Valle d’Aosta, dell’Emilia Romagna, della Lombardia, del Veneto, della Toscana, del Lazio, delle Marche, dell’Umbria, e del Trentino; per gli enti dei parchi nazionali del Pollino, del Gran Paradiso, delle Foreste Casentinesi e delle Cinque Terre e per circa 30 parchi naturali regionali italiani.
Koinè, ogni anno, realizza circa 10-15 nuove produzioni teatrali, sia su tematiche alimentare, agricole e ambientali, che su tematiche completamente differenti (dalla smaterializzazione di documenti cartacei alla storia della vita del Pinturicchio).

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 20 Giugno, 2021

Città: Carpi

Luogo: Biblioteca multimediale A. Loria

Tipo di evento: incontro

 

Caccia al racconto

Descrizione evento:

Un gioco spettacolare, una visita attraverso gli spazi rinnovati della biblioteca Loria, che riapre al pubblico a conclusione dei lavori di riqualificazione.

Evento su prenotazione per piccoli gruppi (tel. 059 649369)

 


Giampaolo Bandini

Giampaolo Bandini, artista Decca, è oggi considerato tra i migliori chitarristi italiani sulla scena internazionale. È stato componente dell’unico duo di chitarre riuscito ad entrare nell’albo d’oro dei più prestigiosi concorsi nazionali e internazionali di musica da camera. Dal suo debutto nel 2002 con un recital solistico nella Sala Grande della Filarmonica di San Pietroburgo figura regolarmente come solista, in formazioni da camera e con orchestra nei cartelloni dei più importanti Festival di tutto il mondo. Nel 2012 riporta la chitarra al Teatro La Scala di Milano, insieme al Quartetto d’archi della Scala. Nello stesso anno è inoltre invitato a suonare, insieme a Cesare Chiacchiaretta, con cui suona stabilmente in duo da oltre 15 anni, a Charlestone (Usa), alla Convention della GFA (Guitar Foundation of America), la più grande e conosciuta manifestazione chitarristica del mondo. Nel 2011 gli è stata conferita dal Comitato Scientifico del Convegno di Alessandria la prestigiosa Chitarra d’oro per l’opera di promozione e diffusione della chitarra nel mondo. È il direttore artistico della Società dei Concerti di Parma e dalla sua fondazione del Festival chitarristico Internazionale Niccolò Paganini di Parma.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 20 Giugno, 2021

Città: Carpi

Luogo: Piazza dei Martiri

Tipo di evento: incontro

 

Dalla Festa del Racconto alla Festa della Musica: Yo soy Maria

Descrizione evento:

Amanda Sandrelli voce recitante

Giampaolo Bandini chitarra

Cesare Chiacchiaretta bandoneón

Scritto e diretto da Gianni Clementi

Disegno luci di Eva Bruno

Yo soy Maria vuole essere un omaggio al genio di Astor Piazzolla, che ha rivoluzionato il concetto stesso di tango, e alla poetica di Horacio Ferrer, fedele complice del musicista. Piazzolla, assai criticato in Patria dai puristi del tango, disse: “Sono stanco di sentir dire che quello che io faccio non è tango e siccome sono infastidito, vi dico che va bene, che quello che faccio è musica di Buenos Aires. Allora come si chiama? Tango! Perciò quello che io faccio è tango!”. Yo soy Maria, usando quasi per intero la partitura musicale dell’Operita di Piazzolla, tradisce la storia de la “Maria de Buenos Aires” e trasporta la figlia partorita dal Mito ai nostri giorni, attraversati dal morbo che condiziona la vita del Mondo intero. Maria figlia diventa quindi la speranza vera di rinascita di una Città, che, in questa riscrittura, diventa Mondo.

___________________________________________________________________________________________

Prenotazione obbligatoria: CLICCA QUI
L’accesso sarà consentito da 1 ora prima dell’inizio dell’evento

 


Amanda Sandrelli

Amanda Sandrelli (Losanna 1964), è attrice teatrale, cinematografica e televisiva. Debutta sul grande schermo nel 1984, a fianco di Roberto Benigni e Massimo Troisi, nel film Non ci resta che piangere. Ha poi lavorato con Giuseppe Bertolucci, Gabriele Salvatores e Gabriele Muccino. In teatro debutta nel 1992 per la regia di Duccio Camerini e in seguito con Lina Wertmuller e altri. Recita anche in molti film per la televisione, fra cui Il compagnoPerlascaMafalda di Savoia. Ha scritto e diretto il cortometraggio Un amore possibile nel 2003 e il documentario Piedi x terra girato in Malawi nel 2007. Ha realizzato diversi reading letterari, tra cui Un abito chiaro di Massimo Salviati, accompagnata al pianoforte da Rita Marcotulli per celebrare il 40° Anniversario della Strage di Ustica.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 20 Giugno, 2021

Città: Carpi

Luogo: Piazza dei Martiri

Tipo di evento: incontro

 

Dalla Festa del Racconto alla Festa della Musica: Yo soy Maria

Descrizione evento:

Amanda Sandrelli voce recitante

Giampaolo Bandini chitarra

Cesare Chiacchiaretta bandoneón

Scritto e diretto da Gianni Clementi

Disegno luci di Eva Bruno

Yo soy Maria vuole essere un omaggio al genio di Astor Piazzolla, che ha rivoluzionato il concetto stesso di tango, e alla poetica di Horacio Ferrer, fedele complice del musicista. Piazzolla, assai criticato in Patria dai puristi del tango, disse: “Sono stanco di sentir dire che quello che io faccio non è tango e siccome sono infastidito, vi dico che va bene, che quello che faccio è musica di Buenos Aires. Allora come si chiama? Tango! Perciò quello che io faccio è tango!”. Yo soy Maria, usando quasi per intero la partitura musicale dell’Operita di Piazzolla, tradisce la storia de la “Maria de Buenos Aires” e trasporta la figlia partorita dal Mito ai nostri giorni, attraversati dal morbo che condiziona la vita del Mondo intero. Maria figlia diventa quindi la speranza vera di rinascita di una Città, che, in questa riscrittura, diventa Mondo.

___________________________________________________________________________________________

Prenotazione obbligatoria: CLICCA QUI
L’accesso sarà consentito da 1 ora prima dell’inizio dell’evento

 


Le stagioni di Mario Rigoni Stern

Descrizione evento:

Stefania Delia Carnevali, Eleonora De Agostini e Francesco Rossetti attori

Luca Zirondoli narratore

Daniele Rossi, Claudio “Pip Carter” Luppi musiche

In occasione del centenario della nascita di Mario Rigoni Stern (1921-2008), una serata antologica colma dei suoi paesaggi, animali, guerre e ritorni, alternando letture performative da racconti e romanzi, a interventi di puntuale e partecipe racconto biografico. Letture tratte da Inverni lontani, Il sergente nella neve, Aspettando l’alba e altri racconti, Amore di confine, Stagioni, Sentieri sotto la neve e altri.

___________________________________________________________________________________________

Prenotazione obbligatoria: CLICCA QUI
L’accesso nel Cortile d’Onore sarà consentito da 30 minuti prima dell’inizio dell’evento

Data: Giugno 20, 2021

Orario: 18.00

Comune: Carpi

Luogo: Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio

Tipologia evento: Letture e musiche dal vivo per uomini, boschi e api

 

Luogo in caso di pioggia: Teatro Comunale di Carpi

Torna indietro

Ospiti presenti

SquiLibri

SquiLibri è un collettivo di attori, narratori e musicisti nato a Carpi nel 2013, attivo da anni a Modena e provincia, con un repertorio che spazia dalle monografie alle tematiche di genere. Esplora la letteratura contemporanea proponendo reading in una veste personale, dove le letture dei brani si alternano allo storytelling, il tutto accompagnato da musica dal vivo, vero e proprio elemento integrante della performance.


Esterno Biblioteca Loria

Caccia al racconto

Descrizione evento:

Un gioco spettacolare, una visita attraverso gli spazi rinnovati della biblioteca Loria, che riapre al pubblico a conclusione dei lavori di riqualificazione.

Evento su prenotazione per piccoli gruppi (tel. 059 649369)

Data: Giugno 20, 2021

Orario: dalle ore 16.00 alle 18.00

Comune: Carpi

Luogo: Biblioteca multimediale A. Loria

Tipologia evento: Caccia al tesoro per adulti

 

Torna indietro

Ospiti presenti

Koinè

Dall’anno della sua fondazione (1999), Koinè ha prodotto e distribuito eventi per FAO (Food and Agriculture Organization of The United Nations)- Progetto SAFA per la Commissione Europea a Bruxelles (Bruxelles Champetre 2012), per il Ministero delle Politiche Agricole (Biofach – Norimberga 2003 – Cheese -Bra; 2011), per le Amministrazioni regionali della Valle d’Aosta, dell’Emilia Romagna, della Lombardia, del Veneto, della Toscana, del Lazio, delle Marche, dell’Umbria, e del Trentino; per gli enti dei parchi nazionali del Pollino, del Gran Paradiso, delle Foreste Casentinesi e delle Cinque Terre e per circa 30 parchi naturali regionali italiani.
Koinè, ogni anno, realizza circa 10-15 nuove produzioni teatrali, sia su tematiche alimentare, agricole e ambientali, che su tematiche completamente differenti (dalla smaterializzazione di documenti cartacei alla storia della vita del Pinturicchio).


valerio magrelli gabriele pedullà marco belpoliti

Intorno al raccontare

Descrizione evento:

Valerio Magrelli Poesia come racconto dell’infanzia

Le poesie di Magrelli partono sempre da un elemento legato al corpo (gli occhi, la mano, le ossa), messo al centro dell’attenzione per ricavarne qualcosa di interessante e complicato. Come i pezzi di un gioco che un bambino guarda, e poi mette insieme per creare un nuovo oggetto.  Ha scritto anche un bellissimo libro su suo padre, Geologia di un padre. Per lui l’infanzia è un’epoca magica e terribile. Bisogna sforzarsi di raccontarla. E a questo racconto di infanzia in poesia è dedicato il suo intervento.

 

Gabriele Pedullà Meglio breve. Leggere e scrivere racconti nel secolo XXI

Biscotti della fortuna è il titolo dell’ultimo libro di racconti di Gabriele Pedullà, professore e studioso di letteratura, con interessi che vanno da Machiavelli agli scrittori del ‘900. I suoi racconti sono fondati su imprevisti, sorprese, elementi che rendono inquietante il quotidiano. I suoi “biscotti della fortuna”, che alludono ironicamente ai dolcetti offerti all’uscita di un ristorante cinese, saranno l’oggetto da cui inizia la sua meditazione sul racconto.

 

Marco Belpoliti Chi sono i narratori delle pianure?

L’Emilia di Luigi Ghirri, di Gianni Celati, di Pier Vittorio Tondelli è il luogo dove spesso convergono i libri di Marco Belpoliti, scrittore emiliano che ha mantenuto forti legami con la sua terra. Il suo ultimo libro è un racconto di racconti: quelli del suo pellegrinaggio nel tempo lungo le strade emiliane, gli incontri divenuti amicizie, gli affetti che sono diventati studio e riflessione. Pianura è un omaggio a questi luoghi dove da secoli le persone si incontrano, si annusano, e si scambiano racconti.

___________________________________________________________________________________________

Prenotazione obbligatoria: CLICCA QUI
L’accesso sarà consentito da 1 ora prima dell’inizio dell’evento

Data: Giugno 20, 2021

Orario: 11:00

Comune: Carpi

Luogo: Cortile d’Onore di Palazzo dei Pio

Tipologia evento: Conversazioni

 

Torna indietro

Ospiti presenti

Gabriele Pedullà

Gabriele Pedullà (Roma 1972) insegna Letteratura italiana presso l’università di Roma Tre e scrive per Il Sole 24 Ore. Autore di diversi libri di saggistica, con Sergio Luzzatto ha curato l’Atlante della letteratura italiana (Einaudi 2010-12). Presso Einaudi ha inoltre pubblicato la raccolta di racconti Lo spagnolo senza sforzo (2009, Premio Mondello Opera Prima; Premio Verga; Premio Frontino) e il romanzo Lame (2017, Premio Carlo Levi; Premio Martoglio), tradotto in sette lingue. Sempre per Einaudi ha pubblicato Biscotti della fortuna (2020).

valerio magrelli
Valerio Magrelli

Valerio Magrelli (Roma 1957) insegna letteratura francese all’Università Roma Tre. Ha pubblicato sei libri di versi raccolti nel volume Le cavie (Einaudi 2018) e un ciclo di quattro testi in prosa concluso con Geologia di un padre (Einaudi 2013). Le sue opere sono tradotte in una ventina di lingue.

Marco Belpoliti
Marco Belpoliti

Marco Belpoliti, saggista e scrittore, conta tra i suoi libri più recenti: per Guanda La canottiera di Bossi (2012), Da quella prigione. Moro Warhol e le Brigate Rosse (2012), L’età dell’estremismo (2014), Primo Levi di fronte e di profilo (2015), La strategia della farfalla (2016), La prova (2017); per Johan & Levi Camera straniera. Alberto Giacometti e lo spazio (2012), Il segreto di Goya (Johan 2013), per Einaudi Pianura (2021). Collabora a Repubblica e L’Espresso; insegna presso l’Università di Bergamo Critica letteraria e Letterature e culture visive. Con Elio Grazioli dirige la collana Riga presso l’editore Quodlibet. Ha curato le due edizioni delle Opere complete di Primo Levi (Einaudi 1997 e 2016), oltre a diversi libri dello scrittore torinese. Dirige la rivista e casa editrice nel web doppiozero.


fabio concato

Iniziando con le storie di sempre. Un viaggio tra racconto, emozioni e musica

Descrizione evento:

Fabio Concato

Elisa Paltrinieri moderatrice

Dai Mormoranti anni ’70 all’Umarell del 2020, passando per Una domenica bestiale. Ricordi, aneddoti e racconti di un cantautore che ha raccontato emozioni con dolcezza e simpatia. Fabio Concato nel corso degli anni ha saputo ritagliarsi uno spazio importante, narrando in modo personale piccole e grandi storie della quotidianità. Ricordi, speranze, confessioni, lampi d’allegria e momenti di tenerezza popolano il mondo delle sue canzoni, come annotazioni in un diario della memoria

Al pianoforte Ornella D’Urbano

___________________________________________________________________________

Prenotazione obbligatoria:

telefono 059 6789220 negli orari di apertura della Biblioteca:

martedì, mercoledì 9 – 12.30 e 14.30 – 18.30

giovedì e venerdì 14.30 – 18.30

sabato 9 – 12.30

o per e-mail biblioteca1@comune.novi.mo.it

Data: Giugno 20, 2021

Orario: 21:00

Comune: Novi di Modena

Luogo: Parco della Resistenza, via Canzio Zoldi

Tipologia evento: Spettacolo

 

Luogo in caso di pioggia: Sala Civica “E. Ferraresi” Piazza I Maggio, 19

Torna indietro

Ospiti presenti

Fabio Concato
Fabio Concato

Fabio Concato, cantautore, nel corso degli anni ha saputo ritagliarsi uno spazio importante, narrando in modo personale piccole e grandi storie della quotidianità. Ricordi, speranze, confessioni, lampi d’allegria e momenti di tenerezza popolano il mondo delle sue canzoni, come annotazioni in un diario della memoria.


Paolo Nori

Io son poi da solo e loro sono tutti. Le Memorie del sottosuolo di Fëdor M. Dostoevskij

Descrizione evento:

Paolo Nori

Nori è uno scrittore che ha fatto del mondo russo il suo mondo. Nessuno come lui oggi può spiegare che cosa è la letteratura russa, e perché quegli autori sono ancora così importanti. Il suo ultimo libro Sanguina ancora è dedicato al grande Dostoevskij. Nori parla di una ferita che si è aperta in lui alla prima lettura di Delitto e Castigo. A Soliera racconta Le memorie del sottosuolo. Con Le Ferite abbiamo aperto la Festa, con queste ferite così profonde la chiudiamo. Lo ripetiamo: leggere è una cura.

___________________________________________________________________________

Prenotazione obbligatoria:

Le prenotazioni sono effettuabili al seguente link: 

https://www.fondazionecampori.it/

oppure telefonicamente 059 568585 negli orari di apertura della Biblioteca Campori:

lunedì 14.30-19

martedì 9-13 / 14.30-19

mercoledì, giovedì e venerdì 14.30-19

sabato 9-13

 

Data: Giugno 20, 2021

Orario: 21:00

Comune: Soliera

Luogo: Parco della Resistenza

Tipologia evento: Lettura spettacolo

 

Luogo in caso di pioggia: Nuovo Cinema teatro Italia Via Garibaldi, 80

Torna indietro

Ospiti presenti

Paolo Nori
Paolo Nori

Paolo Nori (Parma, 1963), laureato in letteratura russa, ha pubblicato romanzi e saggi, tra i quali Bassotuba non c’è (1999), Si chiama Francesca, questo romanzo (2002), Noi la farem vendetta (2006), I malcontenti (2010), I russi sono matti (2019) e Che dispiacere (2020). Ha tradotto e curato opere di autori russi, tra cui Puškin, Gogol’, Turgenev, Tolstòj, Cechov, Dostoevskij.

Paolo Nori

Paolo Nori ha scritto romanzi, fiabe e discorsi. Laureato in lingua e letteratura russa, ha tradotto e curato diversi classici russi. Gli piace leggere ad alta voce, raccontare varie cose sul suo blog, su alcuni giornali e qualche volta in televisione.


Yo soy Maria

Dalla Festa del Racconto alla Festa della Musica: Yo soy Maria

Descrizione evento:

Amanda Sandrelli voce recitante

Giampaolo Bandini chitarra

Cesare Chiacchiaretta bandoneón

Scritto e diretto da Gianni Clementi

Disegno luci di Eva Bruno

Yo soy Maria vuole essere un omaggio al genio di Astor Piazzolla, che ha rivoluzionato il concetto stesso di tango, e alla poetica di Horacio Ferrer, fedele complice del musicista. Piazzolla, assai criticato in Patria dai puristi del tango, disse: “Sono stanco di sentir dire che quello che io faccio non è tango e siccome sono infastidito, vi dico che va bene, che quello che faccio è musica di Buenos Aires. Allora come si chiama? Tango! Perciò quello che io faccio è tango!”. Yo soy Maria, usando quasi per intero la partitura musicale dell’Operita di Piazzolla, tradisce la storia de la “Maria de Buenos Aires” e trasporta la figlia partorita dal Mito ai nostri giorni, attraversati dal morbo che condiziona la vita del Mondo intero. Maria figlia diventa quindi la speranza vera di rinascita di una Città, che, in questa riscrittura, diventa Mondo.

___________________________________________________________________________________________

Prenotazione obbligatoria: CLICCA QUI
L’accesso sarà consentito da 1 ora prima dell’inizio dell’evento

Data: Giugno 20, 2021

Orario: 21:30

Comune: Carpi

Luogo: Piazza dei Martiri

Tipologia evento: Spettacolo in prima nazionale

 

Torna indietro

Ospiti presenti

Cesare Chiacchiaretta

Cesare Chiacchiaretta nato a Chieti, è stato premiato nei più importanti concorsi nazionali ed internazionali. Nel 1991 è prescelto quale unico rappresentante italiano alla Coppa del Mondo dell’Unesco.
Ha tenuto oltre 1.000 concerti in 35 Paesi al mondo e suonando da solista con importanti orchestre. Ha suonato sotto la direzione del Maestro RICCARDO MUTI presso il Teatro dell’Opera di Roma.
Ha collaborato con Eddie Daniels, Amanda Sandrelli, Elio, Enzo Iacchetti, Giampaolo Bandini, Corrado Giuffredi, Trio di Parma, Enrico Fagone.
Nel 2008 ha svolto una tournée in veste di bandoneonista con Fernando Suarez Paz, (il violinista di Astor Piazzolla) e con il quale ha inciso un disco risultato vincitore del premio della Critica Orpheus Award. Ha vinto l’Orpheus Award 3 volte. Nel 2011 ha vinto il Premio Astor Piazzolla per la divulgazione dell’opera del grande maestro argentino.

Giampaolo Bandini

Giampaolo Bandini, artista Decca, è oggi considerato tra i migliori chitarristi italiani sulla scena internazionale. È stato componente dell’unico duo di chitarre riuscito ad entrare nell’albo d’oro dei più prestigiosi concorsi nazionali e internazionali di musica da camera. Dal suo debutto nel 2002 con un recital solistico nella Sala Grande della Filarmonica di San Pietroburgo figura regolarmente come solista, in formazioni da camera e con orchestra nei cartelloni dei più importanti Festival di tutto il mondo. Nel 2012 riporta la chitarra al Teatro La Scala di Milano, insieme al Quartetto d’archi della Scala. Nello stesso anno è inoltre invitato a suonare, insieme a Cesare Chiacchiaretta, con cui suona stabilmente in duo da oltre 15 anni, a Charlestone (Usa), alla Convention della GFA (Guitar Foundation of America), la più grande e conosciuta manifestazione chitarristica del mondo. Nel 2011 gli è stata conferita dal Comitato Scientifico del Convegno di Alessandria la prestigiosa Chitarra d’oro per l’opera di promozione e diffusione della chitarra nel mondo. È il direttore artistico della Società dei Concerti di Parma e dalla sua fondazione del Festival chitarristico Internazionale Niccolò Paganini di Parma.

Amanda Sandrelli

Amanda Sandrelli (Losanna 1964), è attrice teatrale, cinematografica e televisiva. Debutta sul grande schermo nel 1984, a fianco di Roberto Benigni e Massimo Troisi, nel film Non ci resta che piangere. Ha poi lavorato con Giuseppe Bertolucci, Gabriele Salvatores e Gabriele Muccino. In teatro debutta nel 1992 per la regia di Duccio Camerini e in seguito con Lina Wertmuller e altri. Recita anche in molti film per la televisione, fra cui Il compagnoPerlascaMafalda di Savoia. Ha scritto e diretto il cortometraggio Un amore possibile nel 2003 e il documentario Piedi x terra girato in Malawi nel 2007. Ha realizzato diversi reading letterari, tra cui Un abito chiaro di Massimo Salviati, accompagnata al pianoforte da Rita Marcotulli per celebrare il 40° Anniversario della Strage di Ustica.