Steve Della Casa

Steve Della Casa, fondatore e direttore dal 1999 al 2002 del Torino Film Festival, è critico cinematografico per La Stampa e per riviste di cinema quali Film Tv e Cineforum, autore di saggi e volumi. Conduttore radiofonico del programma Hollywood Party (Radio 3), è stato presentatore del contenitore notturno La 25a ora. Il cinema espanso (LA7).

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 27 Maggio, 2018

Città: Carpi

Luogo: Auditorium Loria

Tipo di evento: incontro

 

Corpi d’Argento

Descrizione evento:

Corpi colpiti, feriti, tagliuzzati, morti e celati: il cinema horror fa della dimensione corporea il suo emblema, sia per quanto riguarda gli oggetti della rappresentazione, sia per quanto investe i soggetti della visione, gli spettatori colpiti da soprassalti improvvisi. Per capire l’importanza esperienziale vissuta nel buio di un’angosciosa sala cinematografica analizzeremo il maestro del genere: Dario Argento.

 


Alessandro Milan

Alessandro Milan, giornalista, dal 1999 lavora a Radio24, dove ha condotto numerosissimi programmi, fra cui 24 Mattino, quotidiano di attualità, politica, cronaca ed economia. Dal 2017 è passato alla conduzione di Funamboli, sempre su Radio24.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 26 Maggio, 2018

Città: Carpi

Luogo: Cortile del Palazzo della Pieve

Tipo di evento: incontro

 

Imparare a dirsi addio. Il racconto del dolore

Descrizione evento:

Due racconti autobiografici raccontano in presa diretta la malattia della persona amata, facendoci piangere, arrabbiare e talvolta sorridere. Perché se il dolore della perdita è indicibile, è altrettanto vero che solo la forza vitale delle parole può aiutarci a ritrovare il senso del nostro stare al mondo.
In collaborazione con Piacere Modena

 


Duccio Demetrio

Duccio Demetrio è direttore scientifico della Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari, da lui fondata nel 1998 con Saverio Tutino. Le sue ricerche promuovono la scrittura di se stessi, sia per lo sviluppo del pensiero interiore e autoanalitico, sia come pratica filosofica e terapeutica.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 25 Maggio, 2018

Città: Carpi

Luogo: Polo Culturale Habitat

Tipo di evento: incontro

 

Un passo dopo l’altro con la penna tra le dita: quando la memoria si tinge di verde

Descrizione evento:

Camminare e scrivere di sé sono attività che entrano in sintonia: riguardano il procedere e il divenire. La prima conduce in luoghi fisici, l’altra porta là dove siamo stati nel passato o verso orizzonti che ci piacerebbe raggiungere. Ciò che scriviamo genera passi simbolici sulla carta, dedicati alle storie vissute, alle persone che hanno fatto parte della nostra vita, ai sentimenti che abbiamo provato, ai momenti dedicati ad ammirare la natura.

 

Data: 4 Ottobre, 2014

Città: Carpi

Luogo: Cortile del Palazzo della Pieve

Tipo di evento: incontro

 

La religiosità della terra. Una fede civile per la salvezza del mondo

Descrizione evento:

Il filosofo Duccio Demetrio ha dedicato molta parte della sua vita al racconto e al valore testimoniale dell’autobiografia. Assieme ad Antonio Prete parlerà dell’importanza simbolica e pratica del ritorno alla terra per un’esistenza alla continua ricerca di senso.

 

Data: 5 Ottobre, 2013

Città: Carpi

Luogo: Cortile del Palazzo della Pieve

Tipo di evento: incontro

 

La scrittura sociale

Descrizione evento:

Duccio Demetrio, il più grande esperto di scrittura autobiografica, ci parlerà del valore artistico, terapeutico e sociale della scrittura; una pratica alla portata di tutti la cui importanza è riconosciuta anche dalla scienza e in ambito medico, psicanalitico, antropologico.

 

Data: 2 Ottobre, 2010

Città: Carpi

Luogo: Cortile del Palazzo della Pieve

Tipo di evento: incontro

 

Poltrona_filosofica | Per guardare con occhi diversi se stessi e il mondo

Descrizione evento:

Entrambi questi autori si sono soffermati a riflettere sui cambiamenti che la tecnologia ha determinato rispetto alla nostra percezione dello spazio e del tempo. Duccio Demetrio nel saggio “Filosofia del camminare” (Cortina 2005) suggerisce di riscoprire il piacere del camminare liberando la mente senza preoccuparsi di un itinerario prestabilito, ma percependo attraverso i sensi la propria appartenenza fisica alla natura e alla realtà che ci circonda. Anche Antonio Prete nell’opera “Trattato della lontananza” (Bollati Boringhieri 2008) si interroga sulla percezione dell’uomo contemporaneo del proprio “abitare la terra”. Oggi tutto quello che è lontano, isole, deserti, città, avvenimenti, paesaggi, costumi di ignote popolazioni viene verso di noi bruciando il tempo e lo spazio della lontananza. Ma forse l’uomo ha bisogno di orizzonti oltre i quali potere immaginare e sognare mondi sconosciuti, mantenendo una distanza fra sé e l’ignoto.

 


Bookbreakfast

Descrizione evento:

Un progetto Instagram sulla lettura diventa un libro che racconta i libri per nutrire il corpo e la mente: Petunia Ollister presenta il suo libro Colazioni d’autore #bookbreakfast, edito da Slow Food.
In collaborazione con Cookies Kitchen & Bar

Data: Maggio 27, 2018

Comune: Carpi

Luogo: Sala riviste Biblioteca Loria

Tipologia evento: colazione d'autore

conduce Miriam Accardo, giornalista di TRC 

Torna indietro

Ospiti presenti

Petunia Ollister

Pseudonimo di Stefania Soma, ritrae su Instagram i #bookbreakfast, libri all’ora di colazione, popolando le timeline dei social. Pubblica tutte le domeniche un consiglio di lettura fotografico su Robinson Repubblica e racconta Torino con gli occhi di una marziana per La Stampa.


Quel punto preciso del corpo

Descrizione evento:

Lea, protagonista di Storia della mia ansia (Mondadori), ha sempre detestato l’ansia che affliggeva sua madre, ma intuisce di non poter sfuggire allo stesso destino. Eppure ha una bella vita: tre figli, un lavoro che l’appassiona e un marito che ama profondamente nonostante i suoi silenzi. Quando irrompono nuove, difficili esperienze, Lea le accoglie con curiosità, tanto coraggio e una punta di allegria.

Data: Maggio 26, 2018

Comune: Carpi

Luogo: Tenda di Piazza Re Astolfo

Tipologia evento: incontro con l’autrice

conduce Alessandra Tedesco, giornalista di Radio24 

Torna indietro

Ospiti presenti

Daria Bignardi

Daria Bignardi nel 2009 ha pubblicato il memoir Non vi lascerò orfani (Mondadori) che ha vinto il Premio Rapallo, il Premio Elsa Morante per la narrativa, il Premio Città di Padova. Sempre per Mondadori sono usciti i suoi romanzi Un karma pesante, L’acustica perfetta, L’amore che ti meriti e Santa degli impossibili, tradotti in diverse lingue.


Federico Savini

Federico Savini scrive di musica dal 2005 sul mensile Blow Up – nonostante abbia dedicato fiumi di pagine al liscio -, oltre che su vari siti web e collaborando a diversi libri. Lavora “per davvero” nel giornalismo locale, come addetto stampa e redattore culturale di un settimanale della provincia di Ravenna. Nel 2004 è stato tra i fondatori di RadioNK, la più longeva emittente italiana in podcast.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 26 Maggio, 2018

Città: Carpi

Luogo: Cortiletto Nord di Palazzo dei Pio

Tipo di evento: incontro

 

Zum-pa-pa, zum-pa-pa, zum-pa-pa-pà! Come i romagnoli persero la testa per il liscio

Descrizione evento:

La storia della musica da ballo romagnola è tra le più bizzarre che si ricordi, e si pone a metà strada tra il folk del mondo contadino e le più impresentabili derive dell’universo “pop”. Ma a dispetto delle apparenze l’evoluzione del liscio ha segnato l’anima di un popolo, che ha cercato la propria identità imbastendo mitologie autoctone e re-inventando la tradizione ogni volta che la prassi lo richiedeva. Fino a scegliersi come bandiera la musica più (ingiustamente) sottovalutata del Belpaese.

 


Johnny Mox

Johnny Mox è il progetto solista di Gianluca Taraborelli, dedicato all’esplorazione delle molteplici funzionalità della voce e della looping art. Curatore di installazioni e colonne sonore, come polistrumentista ha collaborato a New York con il collettivo Control Unit e Phil Ortanez.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 26 Maggio, 2018

Città: Carpi

Luogo: presso Municipio

Tipo di evento: incontro

 

Stregoni

Descrizione evento:

Stregoni è un progetto, creato da Johnny Mox e Above the Tree, che ha l’obiettivo di dare un suono preciso allo sgretolamento della politiche europee in materia di immigrazione e diritti umani. Electro-tribalismo, hip hop, psichedelia, afro e gospel si fondono con la musica che risuona nella cuffie dei migranti respinti alla frontiera. Un live in cui s’alternano musicisti di ogni estrazione.

 


Kristal & Jonny Boy

Kristal & Jonny Boy è un duo svedese i cui brani spaziano da atmosfere di pura felicità pop fino ai confini della malinconia, mescolando il carattere della canzone d’autore a elementi elettronici e alla danza contemporanea. Il loro primo album è It’s My Heart (La Tempesta).

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 24 Maggio, 2018

Città: Carpi

Luogo: Nuovo Cinema Teatro Italia

Tipo di evento: incontro

 

Kristal & Jonny Boy

Descrizione evento:

Un live che è un mix di canzoni pop, teatro, danza contemporanea e festa di carnevale. Jonny Boy, conciato come in un film di Tim Burton, imbraccia la chitarra e con alcuni marchingegni si occupa dell’aspetto musicale. Kristal, in costume tra maschere e ali d’angelo, si scatena tra danza, canto e oggetti di scena elettro-meccanici.

 


Corpo a corpo. Sport e letteratura

Descrizione evento:

Con Cronaca di lei, Mari ha scritto una storia – l’incontro tra un’aspirante modella e un pugile – che riverbera le luci e il respiro del ring. Protagonisti di Duelli di Bocconi sono un matematico dell’Ottocento, un samurai dell’era Tokugawa e uno schermidore d’inizio Novecento. Nei due romanzi la voce esterna di un narratore osserva il mutare degli scenari e delle passioni e il consumarsi della sfida in un serrato corpo a corpo.
In collaborazione con Piacere Modena

Data: Maggio 27, 2018

Comune: Carpi

Luogo: Cortile del Palazzo della Pieve

Tipologia evento: i dialoghi del cortile

conduce Petunia Ollister, instagrammer e collaboratrice di Robinson - la Repubblica 

Torna indietro

Ospiti presenti

Andrea Bocconi

Andrea Bocconi, psicoterapeuta e schermidore, ha scritto libri di viaggio, romanzi e racconti, testi teatrali e saggi. Ha pubblicato Viaggiare e non partire, Il giro del mondo in aspettativa, La tartaruga di Gauguin, Di buon passo, In viaggio con l’asino e India formato famiglia (Guanda). È stato quattro volte campione italiano individuale e due volte campione europeo, master a squadre di sciabola.

Alessandro Mari

Alessandro Mari, narratore e traduttore, esordisce con Troppo umana speranza (Feltrinelli), vincendo il Premio Viareggio-Rèpaci. Pubblica poi Gli alberi hanno il tuo nome (Feltrinelli), L’anonima fine di Radice Quadrata (Bompiani), e il graphic novel Randagi (Rizzoli Lizard). Ha inoltre firmato e condotto programmi di cultura per la televisione.


Corpi estranei. L’identità e il suo doppio digitale

Descrizione evento:

Analisi di dati, finanza virtuale e social network fanno da sfondo a due romanzi dalla scrittura energica e dal ritmo sostenuto. Entrambi esplorano i confini fra l’immagine e il suo riflesso, fra il reale e il virtuale, che sembrano diventare ogni giorno più sottili. I due autori si confrontano sul romanzo contemporaneo, scoprendo nuove sfumature del concetto di identità.
In collaborazione con Piacere Modena

Data: Maggio 26, 2018

Comune: Carpi

Luogo: Cortile del Palazzo della Pieve

Tipologia evento: i dialoghi del cortile

conduce Alessandro Beretta, critico letterario per La Lettura, Corriere della Sera 

Torna indietro

Ospiti presenti

Ernesto Aloia

Ernesto Aloia, bibliotecario, per Minimum Fax ha pubblicato i racconti Chi si ricorda di Peter Szoke? e Sacra fame dell’oro, e il romanzo Paesaggio con incendio, mentre per Rizzoli è uscito I compagni del fuoco. Da gennaio è in libreria La vita riflessa (Bompiani).

Giuseppe Imbrogno

Giuseppe Imbrogno, laureato in filosofia, si divide tra la scrittura e la progettazione sociale. Il romanzo Il perturbante (Editori Riuniti) è stato finalista dell’edizione 2016 del Premio Italo Calvino, dove ha ottenuto la menzione speciale della giuria.