Rolando Ravello

Rolando Ravello, attore di cinema, teatro e televisione. Nel 2007 le sue interpretazioni in Marco Pantani, l’orgoglio ritrovato e in Crimini: terapia d’urto gli hanno valso il Premio Miglior Attore al “Roma Fiction Fest”. E’ protagonista della serie tv La nuova squadra di Rai Tre. Al cinema ha lavorato con Ettore Scola, Sergio Citti, i fratelli Frazzi e Alex Infascelli. E’ autore ed interprete dello spettacolo teatrale Agostino rappresentato con successo al teatro Ambra Jovinelli e al Piccolo Eliseo di Roma.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 1 Ottobre, 2010

Città: Carpi

Luogo: Auditorium Loria

Tipo di evento: incontro

 

Poltrona_cinema | Incontro con Emilio Marrese, Rolando Ravello e Lorenzo Scurati

Descrizione evento:

A seguire proiezione del film ‘Via Volontè numero 9’ (Italia, 2010)
Ideato e scritto da Rolando Ravello e Emilio Marrese
Regia di Lorenzo Scurati
Il film-documentario, vincitore del Rome Independent Film Festival 2010, narra di una palazzina alla periferia nord di Roma; è la storia di una casa occupata la mattina del 3 novembre 2007 e della gente che la abita: molti precari, ma anche chi un posto fisso ce l’ha. Tutti, però, accomunati dalla difficoltà di vivere dignitosamente nell’Italia di oggi. Da questo incrocio di vite emerge uno spaccato di scottante contemporaneità: una realtà che spesso non vorremmo osservare, ma che si presenta inevitabilmente al nostro sguardo, perché è quella del paese in cui viviamo…

 


Isabella Bossi Fedrigotti

Isabella Bossi Fedrigotti, nata a Rovereto, vive e lavora a Milano. Collabora al Corriere della Sera, con articoli culturali e di costume e cura rubriche di corrispondenza con i lettori. Ha vinto il premio Campiello con Di buona famiglia (Longanesi, 2006) adattato per il teatro da Leonardo Franchini. Tra gli altri suoi romanzi ricordiamo: Magazzino vita (TEA, 1998), Il catalogo delle amiche (Rizzoli, 1998), Cari Saluti (Rizzoli, 2001). I suoi numerosi libri sono tradotti in varie lingue.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 2 Ottobre, 2010

Città: Carpi

Luogo: Cortile di Levante

Tipo di evento: incontro

 

Poltrona_sentimenti | Se la casa è vuota

Descrizione evento:

Isabella Bossi Fedrigotti, la scrittrice che ha saputo raccontare in modo straordinario la famiglia (ricordiamo in particolare il romanzo “Di buona famiglia” Premio Campiello), si è dedicata in questi anni ad analizzare il rapporto tra genitori e figli sia nella rubrica di lettere che tiene sul Corriere della Sera, sia in articoli ed editoriali di prima pagina. In questo ultimo romanzo “Se la casa è vuota” (Longanesi 2010) racconta il modo in cui sono cambiati i nuclei familiari rilevandone inadeguatezze, disagi, silenzi.

 


Claudio Bigagli

Claudio Bigagli ha sempre affiancato la scrittura al suo lavoro d’attore. Il suo primo testo teatrale, Piccoli equivoci, è diventato un film per la regia di Ricky Tognazzi. Ha scritto inoltre per la televisione ed il cinema, dove ha recitato in film di qualità e successo, come La notte di San Lorenzo e Kaos dei fratelli Taviani, La bella vita di Virzì, Mediterraneo di Salvatores, Tre metri sopra il cielo di Luca Lucini e Il guerriero Camillo, del quale è anche regista. Il cielo con un dito (Garzanti 2010) è il suo primo romanzo.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 3 Ottobre, 2010

Città: Carpi

Luogo: Bar Roma

Tipo di evento: incontro

 

Poltrona_narrazioni | Il cielo con un dito

Descrizione evento:

Claudio Bigagli, noto attore cinematografico e teatrale, indimenticabile nel film di Salvatores “Mediterraneo” sceglie, per il suo primo romanzo una storia che sembra tratta dalla cronaca di questi giorni. Una giovanissima e bella ragazza è irretita da un potente uomo politico e decide di accettare qualunque prezzo pur di avere successo. Ma nel romanzo di Bigagli le cose per fortuna non vanno così: Gina incontra sulla sua strada Marco, un giovane allegro e un po’ invadente che la convincerà a non cedere alle lusinghe e al cinismo del potere.

 


Poltrona_medioevo | Onni diletto e ogni bel piacere. Voci et istromenti da lo Medioevo

Descrizione evento:

Concerto di musiche vocali e strumentali del Medioevo e del Vicino Oriente
Eseguito da La compagnia dell’asino che porta la croce
Presentazione di Fabio Bonvicini
Evento nell’ambito della rassegna Transromanica, un sorprendente viaggio nel Medioevo
Fabio Bonvicini ci presenterà una ricerca storica sulla musica medioevale e rinascimentale, con l’esibizione concertistica di un repertorio esclusivamente acustico accompagnato da strumenti della tradizione italiana e mediterranea. Le aree geografiche attraversate da questo itinerario musicale evocano atmosfere di ampio respiro e movimento, rendendo omaggio all’incontro tra Oriente ed Occidente nel mondo medievale.

Data: Ottobre 2, 2010

Comune: Carpi

Luogo: Cortile d'Onore di Palazzo dei Pio

Tipologia evento: concerto

presenta Fabio Bonvicini 

Torna indietro

Ospiti presenti

Compagnia dell’asino che porta la croce

La compagnia dell’asino che porta la croce nasce nel 1991 dall’incontro di Fabio Bonvicini, Davide Bortolai e Giovanni Tufano, artisti uniti dal comune interesse per la musica antica e popolare. Dopo diverse collaborazioni, oggi il gruppo è composto dai musicisti Fabio Bonvicini, Giovanni Tufano, Francesca Malavolti e Renzo Ruggiero e dalla cantante flautista Alida Oliva. Dal 1992 la compagnia svolge un’intensa attività didattica e di divulgazione della musica antica in scuole e associazioni culturali, dando vita a numerosi laboratori e lezioni-concerto.


Poltrona_donna | Pensare l’impossibile. Donne che non si arrendono

Descrizione evento:

Dopo la stagione del femminismo degli anni Settanta, le donne italiane si sono allontanate dalla scena pubblica e politica, in un atteggiamento di ripiegamento sulla dimensione del privato connesso a un generale peggioramento delle condizioni lavorative. Quali sono le radici di questo fenomeno e perché le donne hanno smesso di combattere per difendere i loro diritti?

Data: Ottobre 2, 2010

Comune: Carpi

Luogo: Cortile di Levante

Tipologia evento: incontro a più voci

interviene e conduce Manuela Ghizzoni 

Torna indietro

Ospiti presenti

Michela Marzano

Michela Marzano è professore ordinario di filosofia morale all’Università Paris Descartes, editorialista de la Repubblica e autrice di libri tradotti in molte lingue. Ha pubblicato, tra gli altri, Volevo essere una farfalla, L’amore è tutto: è tutto ciò che so dell’amore (Premio Bancarella 2014). Con Einaudi sono usciti L’amore che mi resta e, quest’anno, Idda.

Anais Ginori

Anais Ginori, nata a Roma, lavora a la Repubblica dal 1999 nella sezione esteri. Ha pubblicato, nel 2001, Le parole di Genova (Fandango Libri, 2001) e Non calpestate le farfalle (Sperling & Kupfer, 2007). Nel 2010 con Fandango è uscito Pensare l’impossibile. Donne che non si arrendono, un’inchiesta sulla condizione femminile nel nostro paese.


Poltrona_avventura | Verso spazi infiniti

Descrizione evento:

Scrittore appassionato e incuriosito dai misteri del passato, abile narratore con il gusto per l’azione e grande attenzione per la storia, Marco Buticchi è la risposta italiana ai grandi maestri dei romanzi d’avventura come Clive Cussler e Wilbur Smith. Nei suoi libri si respira il fascino di storie ricche di suspense che, pur avendo origine nella notte dei tempi, allungano le loro ombre sul presente.

Data: Ottobre 3, 2010

Comune: Carpi

Luogo: Cortile di Levante

Tipologia evento: incontro con l’autore

a cura di Giovanni Sacchetti (Avventure nel mondo) 

Torna indietro

Ospiti presenti

Marco Buticchi

Marco Buticchi nasce a La Spezia nel 1957. Grazie al suo lavoro presso una multinazionale petrolifera raggiunge spesso il Medio Oriente, l’Africa e gli Stati Uniti e da queste esperienze di viaggio trae spunti per la sua creatività narrativa. Nel 1991 e nel 1992 pubblica e distribuisce a sue spese due romanzi: Il Cuore del Profeta e L’ Ordine irreversibile, ottenendo un incredibile successo. Nel 1995 incontra l’editore Mario Spagnol e nel 1997 esce il primo romanzo edito da Longanesi: Le Pietre della Luna. Le opere successive confermano e superano il successo delle prime uscite, suscitando l’interesse anche del pubblico internazionale. L’ultimo romanzo edito nel 2009 è Il respiro del deserto (Longanesi).


Piero Dorfles

Piero Dorfles è giornalista e critico letterario. È responsabile dei servizi culturali del Giornale Radio Rai, per cui ha curato diversi programmi radiofonici di successo tra cui Il baco del millennio. Ha affiancato Patrizio Roversi e Neri Marcorè nella conduzione della fortunata trasmissione televisiva Per un pugno di libri. Fra i suoi libri ricordiamo Carosello (Il Mulino, 1998) e Il ritorno del dinosauro. Una difesa della cultura (Garzanti Libri, 2010).

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 3 Ottobre, 2010

Città: Carpi

Luogo: Cortile del Palazzo della Pieve

Tipo di evento: incontro

 

Poltrona_cultura | Il ritorno del dinosauro: una difesa della cultura

Descrizione evento:

Piero Dorfles appartiene a una generazione che è cresciuta e si è formata prima dell’avvento del computer. Da questo fatto deriva il titolo ironico del suo ultimo libro “Il ritorno del dinosauro” (Garzanti 2010) anche se l’autore ribadisce di non essere un oppositore del progresso. La sua attenzione è rivolta verso il declino del valore della cultura che trova un terreno fertile nell’espansione delle nuove tecnologie. Prendendo spunto dal cinema, dalla televisione e dal fumetto, Dorfles ci aiuta a capire come le contraddizioni della modernità rischino di impoverire la nostra vita interiore. L’autore propone alcuni antidoti per dare un senso all’esperienza quotidiana senza perdere il contatto con le nostre radici culturali.

 

Data: 2 Ottobre, 2009

Città: Carpi

Luogo: Cortile di Levante

Tipo di evento: incontro

 

Poltrona_narrazioni | Raccontare, raccontarsi. Forme e modi del racconto nella letteratura contemporanea

Descrizione evento:

In collaborazione con Zandonai editore
Nel nostro tempo sempre più veloce il racconto breve sembra essere destinato a diventare una delle forme più utilizzate da scrittori e registi per descrivere e narrare la realtà. Piero Dorfles con la sua rara capacità di illuminare di nuovi significati temi d’attualità culturale apre la Festa del racconto 2009, svelando la trama che dà unità e coerenza al programma degli eventi. Dialoga con lui lo scrittore Carlo Alberto Parmeggiani, autore di romanzi e racconti e collaboratore di riviste e case editrici.

 


I sacchi di sabbia

La Compagnia teatrale I sacchi di sabbia si forma a Pisa nel 1995 e nel corso degli anni si è distinta sul piano nazionale, ricevendo importanti riconoscimenti per la particolarità di una ricerca dedicata alla reinvenzione di una scena popolare contemporanea. Già vincitori di due Premi ETI ricevono una nomination al Premio Ubu 2003 e vincono il Premio Speciale Ubu 2008. In perenne oscillazione tra tradizione e ricerca, tra comico e tragico, il lavoro di I Sacchi di Sabbia ha finito per concretizzarsi in un linguaggio in bilico tra le arti (arti visive, danza, musica), nella ricerca di luoghi performativi inconsueti, e sempre con uno sguardo vivo e attento al territorio in cui l’evento spettacolare è collocato.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 1 Ottobre, 2010

Città: Carpi

Luogo: Teatro Comunale

Tipo di evento: incontro

 

Poltrona_ graphic novel | Spettacolo Essedice

Descrizione evento:

Tratto da S. di Gipi
Maschere di Ferdinando Falossi
Con Gabriele Carli, Annalisa Cercignano, Giulia Gallo, Gipi, Giovanni Guerrieri, Vincenzo Illiano, Giulia Solano
Produzione Compagnia I Sacchi di Sabbia
In collaborazione con Anafi e Arci Modena
Lo spettacolo “Essedice” nasce dallo straordinario incontro tra le storie disegnate da Gipi, un creatore di maschere e un gruppo di attori. I personaggi di carta disegnati da Gipi acquistano forma e vita attraverso tecniche dell’antica arte dei mascherai di cui Ferdinando Falossi fa rivivere la sapienza artigianale e mediante le voci e i corpi degli attori della Compagnia I Sacchi di Sabbia, che si è distinta sul piano nazionale ricevendo importanti riconoscimenti per la particolarità di una ricerca volta alla reinvenzione di una scena popolare contemporanea. Protagonista è S. che sta per Sergio, il padre di Gipi, di cui viene raccontata la vita in un gioco di salti temporali in bilico tra realtà e fantasia.

 


Chiara Frugoni

Chiara Frugoni è nata nel 1940 a Pisa e ha insegnato Storia medioevale, come ordinaria, all’Università di Pisa, Roma II e a Parigi. Studiosa di prestigio internazionale, ha dedicato importanti studi alla figura di Francesco d’Assisi e all’iconografia medioevale. Il saggio Francesco e l’invenzione delle stimmate, (Einaudi, 1993) ha vinto il Premio Viareggio per la saggistica. Nel 2010 ha pubblicato La voce delle immagini. Pillole iconografiche dal Medioevo (Einaudi). I suoi libri sono tradotti nelle principali lingue europee.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 2 Ottobre, 2010

Città: Carpi

Luogo: Pieve della Sagra

Tipo di evento: incontro

 

Poltrona_medioevo | La voce delle immagini

Descrizione evento:

Evento nell’ambito della rassegna Transromanica, un sorprendente viaggio nel Medioevo
Chiara Frugoni ha insegnato Storia medievale all’Università di Pisa, Roma e Parigi e i suoi libri sono tradotti nelle principali lingue europee oltre che in giapponese e coreano. Ha dedicato numerosi studi alla figura di San Francesco d’Assisi e all’iconografia medievale. La grande studiosa dialogherà con il medievalista Paolo Golinelli sul ruolo e l’importanza delle immagini per comprendere il mondo medievale.

 


Poltrona_cinema | Incontro con Antonio Capuano

Descrizione evento:

Incontro con Antonio Capuano
A cura di Fandango
A seguire proiezione del film L’amore buio (Italia, 2010)
Regia di Antonio Capuano
Interpreti: Irene De Angelis, Valeria Golino, Gabriele Agrio, Luisa Ranieri, Corso Salani, Fabrizio Gifuni, Alfio Alessi, Anna Ammirati
Presente alla Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia 2010 nella sezione Giornate degli Autori
Quando si muove il branco non c’è pietà per nessuno, non per le vittime e neppure per i più fragili tra quelli che ne fanno parte. Ritorna la Napoli inconfondibile del più appartato tra i cineasti partenopei. Una storia di violenza e tenerezza tra i palazzi borghesi, i bassi della rabbia, il carcere di Nisida…

Data: Ottobre 2, 2010

Comune: Carpi

Luogo: Cinema Teatro Eden

Tipologia evento: incontro e proiezione

a cura di Fandango 

Torna indietro

Ospiti presenti

Antonio Capuano

Antonio Capuano è nato a Napoli nel 1940. Scenografo e regista, ha esordito nel mondo del cinema nel 1991 con il lungometraggio Vito e gli altri, spaccato di vita napoletana tra criminalità e prostituzione, con il quale vince il Premio internazionale della critica al Festival di Venezia del 1992. Il montaggio serrato, gli attori presi dalla strada, certi echi pasoliniani nella messa in scena attirano l’attenzione degli addetti ai lavori e del pubblico. Nel 1994 Capuano partecipa al film collettivo L’unico paese al mondo e nel 1996 dirige il suo secondo lungometraggio Pianese Nunzio 14 anni a maggio che si aggiudica il David di Donatello. Nel 1997 contribuisce con l’episodio Sofialòren al film I vesuviani e l’anno successivo presenta a Locarno Polvere di Napoli, a metà tra l’omaggio e la parodia del celebre L’oro di Napoli diretto da Vittorio De Sica. Nel 2001 torna al Lido di Venezia con Luna rossa, spietato affresco della famiglia Cammararo e delle dure leggi della camorra. Un altro suo film di successo è La guerra di Mario (2005) con il quale vince il suo secondo David di Donatello. Nel 2010 presenta sempre a Venezia il suo nuovo lungometraggio L’Amore buio.