Andrea Menozzi

Andrea Menozzi ha iniziato gli studi teatrali presso la scuola Galante Garrone di Bologna, approfondendo poi la sua ricerca con Yves Lebreton, Jean Menigault, Pierre Byland e Leris Colombaioni. Mimo, giocoliere, clown, tiene laboratori ed ha partecipato come mimo alle opere Elisir d’amore per la regia di Francesco Esposito e La Gazzetta con la regia di Dario Fo. Per i suoi spettacoli di teatro di strada assume il nome d’arte di “Stoppino”.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 3 Ottobre, 2010

Città: Carpi

Luogo: Piazza Garibaldi

Tipo di evento: incontro

 

O come... Arachide

Descrizione evento:

Coinvolgente mimo, giocoliere comico e fantasioso, personaggio buffo e sorprendente, Andrea Menozzi dialoga con il pubblico e ricerca la partecipazione di bambini e adulti. Stupisce con le sorprese che estrae dalla sua valigia magica e ogni oggetto si anima, una scopa e un piatto da cucina si trasformano in un susseguirsi di poetiche gags e improvvisazioni divertenti.

 


Kaha Mohamed Aden

Kaha Mohamed Aden è nata a Mogadiscio nel 1966. Dopo aver lasciato la Somalia per problemi politici dal 1987 è residente a Pavia, dove si è laureata in Economia. Si occupa di tematiche relative all’immigrazione, in particolare intercultura e mediazione culturale. Nel 2003 ha curato la realizzazione dello spettacolo teatrale Mettiti nei miei panni; memoria, complicità e legami tra donne attraverso la storia di abiti e tradizioni lontane. Il suo primo romanzo è del 2010 edito da Nottetempo dal titolo Fra-intendimenti.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 2 Ottobre, 2010

Città: Carpi

Luogo: Libreria La Fenice

Tipo di evento: incontro

 

Poltrona_nottetempo | Identità migranti

Descrizione evento:

In collaborazione con Edizioni Nottetempo

Nel 1986 Kaha M. Aden ha abbandonato Mogadiscio salvandosi dai venti di guerra. L’autrice nella sua raccolta “Fra-Intendimenti” (Nottetempo 2010) ci racconta gli spari che annunciano la guerra civile, le riunioni dei saggi sotto le querce, il profumo di zenzero e cardamomo in una tazza di tè. E’ difficile conservare la propria identità e i propri ricordi in una città straniera come Pavia, in un mondo di colf, badanti, uffici immigrazione senza interpreti, dove il nero è il colore della prostituzione. In questa raccolta di racconti scritti in italiano l’autrice descrive il difficile ma quasi obbligato passaggio fra mondi diversi che caratterizza il nostro tempo.

 


Emmanuele Bianco

Emmanuele Bianco è nato a Milano nel 1983. Vive e lavora a Roma. Tiratori scelti (Fandango Libri 2010) è il suo primo romanzo, un libro “forte” che racconta la periferia di una grande città italiana come se fosse quella delle “banlieues” parigine, dominate dal crimine e dalle gang, tra disperazione, desiderio di rivolta e una feroce spietatezza.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 2 Ottobre, 2010

Città: Carpi

Luogo: Officina gastronomica pub

Tipo di evento: incontro

 

Poltrona_nuovi autori | Scritture e narrazioni giovani

Descrizione evento:

Il critico Fulvio Panzeri ha selezionato quattro giovani autori da proporre al pubblico della Festa del racconto. Le loro opere ne hanno attestato talento e originalità. Dalle loro voci ascolteremo l’avventura nel mondo della scrittura letteraria.

 


Poltrona_memoria | Incontro con Lorenzo Pavolini e Helena Janeczek

Descrizione evento:

La memoria degli anni del fascismo e della seconda guerra mondiale è ancora di bruciante attualità anche per questi due scrittori che si misurano nei loro recenti romanzi sul modo di riportare alla luce frammenti di storia costruendo un tessuto narrativo in cui l’autobiografia si mescola con la passione della ricerca storica. Lorenzo Pavolini nel romanzo “Accanto alla tigre” (Fandango 2010) si interroga sull’identità e il destino del nonno Alessandro Pavolini, fascista irriducibile giustiziato a Piazzale Loreto insieme a Mussolini, mentre Helena Janeczek in “Le rondini di Montecassino” (Guanda 2010) attraverso le storie di vita di alcuni soldati confluiti nelle armate alleate che affrontarono i nazisti a Monecassino racconta, in modo del tutto nuovo e originale, una pagina di storia per molti versi emblematica delle atrocità del conflitto mondiale.

Data: Ottobre 2, 2010

Comune: Carpi

Luogo: Cortile del Palazzo della Pieve

Tipologia evento: incontro a più voci

conduce Giuliano Albarani 

Torna indietro

Ospiti presenti

Lorenzo Pavolini

Il debutto letterario di Lorenzo Pavolini è del 1997, anno in cui pubblica Senza rivoluzione (Giunti, 1997) romanzo col quale si aggiudica il Premio Grinzane Cavour per la sezione Esordienti. Nel 2005 è la volta del romanzo breve Essere pronto (Pequod, 2005). Nel 2006 cura il volume Le interviste impossibili. Ottantadue incontri d’autore messi in onda da Radio Rai (1974 – 1975). Ma è nel 2010, con il romanzo Accanto alla tigre (Fandango), un libro al confine tra romanzo autobiografico e ricerca storica, che si aggiudica il Premio Letterario Mondello e viene inserito nella rosa dei finalisti del Premio Strega. Nel libro è narrato il confronto tra l’autore e la problematica figura del nonno, fascista e fondatore delle Brigate Nere. E’ anche caporedattore della rivista Nuovi argomenti.

Helena Janeczek

Helena Janeczek, nata a Monaco di Baviera nel 1964, in una famiglia ebrea-polacca, si è trasferita in Italia nel 1983. Ha pubblicato una raccolta d poesie in tedesco e i romanzi Lezioni di tenebra (Mondadori, 1997) che ha vinto il Premio Bagutta Opera Prima, Cibo (Mondadori, 2002) e Le rondini di Montecassino (Guanda, 2010). E’ redattrice di Nuovi Argomenti e di Nazione Indiana.


Poltrona_avventura | Verso spazi infiniti

Descrizione evento:

Scrittore appassionato e incuriosito dai misteri del passato, abile narratore con il gusto per l’azione e grande attenzione per la storia, Marco Buticchi è la risposta italiana ai grandi maestri dei romanzi d’avventura come Clive Cussler e Wilbur Smith. Nei suoi libri si respira il fascino di storie ricche di suspense che, pur avendo origine nella notte dei tempi, allungano le loro ombre sul presente.

Data: Ottobre 3, 2010

Comune: Carpi

Luogo: Cortile di Levante

Tipologia evento: incontro con l’autore

a cura di Giovanni Sacchetti (Avventure nel mondo) 

Torna indietro

Ospiti presenti

Marco Buticchi

Marco Buticchi nasce a La Spezia nel 1957. Grazie al suo lavoro presso una multinazionale petrolifera raggiunge spesso il Medio Oriente, l’Africa e gli Stati Uniti e da queste esperienze di viaggio trae spunti per la sua creatività narrativa. Nel 1991 e nel 1992 pubblica e distribuisce a sue spese due romanzi: Il Cuore del Profeta e L’ Ordine irreversibile, ottenendo un incredibile successo. Nel 1995 incontra l’editore Mario Spagnol e nel 1997 esce il primo romanzo edito da Longanesi: Le Pietre della Luna. Le opere successive confermano e superano il successo delle prime uscite, suscitando l’interesse anche del pubblico internazionale. L’ultimo romanzo edito nel 2009 è Il respiro del deserto (Longanesi).


Nadia Nicoletti

Nadia Nicoletti, maestra elementare dal 1975, vive in Trentino. Dal 2006 cura sul sito ortidipace.org una rubrica in cui racconta le avventure di bambini, in ambienti naturali, tra gioco e pratica educativa. E’ tra i giurati del premio del Roseto di Ginevra, e segue altre manifestazioni internazionali. Ha raccolto le sue esperienza educative nel volume L’insalata era nell’orto. L’orto a scuola e nel tempo libero (Salani, 2009).

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 2 Ottobre, 2010

Città: Carpi

Luogo: Cortile del Palazzo della Pieve

Tipo di evento: incontro

 

Poltrona_verde | Giardino & orto terapia. Coltivando la terra si coltiva anche la felicità

Descrizione evento:

Come si fa un orto? Dove farlo? In terrazza, sul balcone o in giardino? Peperoni e pomodori, basilico e rosmarino accanto a un cespuglio di rose o di ortensie possono dare benessere e serenità, perché prendersi cura delle piante è anche prendersi cura di se stessi. Pia Pera e Nadia Nicoletti hanno raccontano nei loro libri esperienze di vita sia educative che terapeutiche invitandoci a riflettere sui piccoli ma significativi gesti che possono rinnovare la nostra quotidianità.

 


Cristan Maksim

Cristan Maksim nato a Pola, dal 2001 al 2006 ha vissuto a Milano mantenendosi con la vendita di libri autoprodotti, di racconti e poesie. Nel 2007 pubblica il suo primo romanzo (fanculopensiero) da un editore importante come Feltrinelli e ottiene l’attenzione della critica per la forza e l’originalità del suo linguaggio. Scrive per il settimanale Internazionale di Roma, nella rubrica Italieni. Nel 2008 la compagnia teatrale Nasca mette in scena nazionale lo spettacolo teatrale (fanculopensiero) – Stanza 510; nello stesso anno collabora col regista pugliese Francesco Lopez, in I Due Mercanti in Fiera, documentario satirico prodotto da Apulia film. In questi ultimi anni ha realizzato reading teatrali. Dal 2008 vive a Berlino.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 3 Ottobre, 2010

Città: Carpi

Luogo: Piazza dei Martiri

Tipo di evento: incontro

 

Poltrona_multietnica | Lontano da casa ogni posto è la tua casa

Descrizione evento:

Un percorso che parte con tre scrittori balcanici, prosegue con un reading e un personaggio sui generis e si conclude con la musica. La Festa del racconto 2010 viaggia nelle terre dei Balcani per capire oggi ciò che è stato e ciò che sarà.
Reading
Ci voleva uno scrittore dei Balcani a farci capire quanto è grande la nostra letteratura? Cristan Maksim è un croato giramondo che ha scritto un libro per Feltrinelli (Fanculopensiero) in cui disarma completamente qualsiasi lettore prevenuto proponendo un punto di vista sulla vita e l’esistenza assolutamente originale. Lo scrittore ha un passato da Broker Finanziario di Borsa: soldi, affermazioni, successi economici…poi la Guerra. Maksim è rinato come scrittore, narratore orale, attore. La sua casa è il mondo, e in questo reading propone gli scrittori e i brani poetici, letterari, teatrali grazie ai quali è diventato ciò che è: un intellettuale cosmopolita sempre pronto a contrastare il “buonsenso comune” in cui si nasconde l’indifferenza.

 


Alessandra Appiano

Alessandra Appiano, scrittrice, giornalista ed autrice televisiva. Con il suo primo romanzo Amiche di salvataggio (Sperling & Kupfer) è arrivato il successo di pubblico e la vittoria nel Premio Bancarella 2003. Dal 2004 al 2007 sono usciti Domani ti perdono, Scegli me, Le vie delle signore sono infinite, Le belle e le bestie (tutti per Sperling & Kupfer) che proseguono la descrizione dell’universo femminile contemporaneo. Ha inoltre pubblicato per Mondadori diversi libri umoristici e partecipato ad antologie. A febbraio 2010 è uscito il suo ultimo romanzo, Il cerchio degli amori sospesi, edito da Garzanti.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 2 Ottobre, 2010

Città: Carpi

Luogo: Palazzo Foresti

Tipo di evento: incontro

 

Poltrona_ sentimenti | Il cerchio degli amori sospesi

Descrizione evento:

Il difficile rapporto madre-figlia viene raccontato da Alessandra Appiano nel romanzo “Il cerchio degli amori sospesi” (Garzanti 2010). Attraverso la storia di Chiara, una donna bellissima e di successo, e della figlia Sofia che ha sofferto in silenzio la freddezza disaffettiva della madre, si delinea una vicenda di rancori e vendette che nascondono l’incapacità di ricercare un rapporto autentico.

 


Poltrona_ sentimenti | Il cerchio degli amori sospesi

Descrizione evento:

Il difficile rapporto madre-figlia viene raccontato da Alessandra Appiano nel romanzo “Il cerchio degli amori sospesi” (Garzanti 2010). Attraverso la storia di Chiara, una donna bellissima e di successo, e della figlia Sofia che ha sofferto in silenzio la freddezza disaffettiva della madre, si delinea una vicenda di rancori e vendette che nascondono l’incapacità di ricercare un rapporto autentico.

Data: Ottobre 2, 2010

Comune: Carpi

Luogo: Palazzo Foresti

Tipologia evento: incontro con l’autrice

conduce Alessandra Burzacchini 

Torna indietro

Ospiti presenti

Alessandra Appiano

Alessandra Appiano, scrittrice, giornalista ed autrice televisiva. Con il suo primo romanzo Amiche di salvataggio (Sperling & Kupfer) è arrivato il successo di pubblico e la vittoria nel Premio Bancarella 2003. Dal 2004 al 2007 sono usciti Domani ti perdono, Scegli me, Le vie delle signore sono infinite, Le belle e le bestie (tutti per Sperling & Kupfer) che proseguono la descrizione dell’universo femminile contemporaneo. Ha inoltre pubblicato per Mondadori diversi libri umoristici e partecipato ad antologie. A febbraio 2010 è uscito il suo ultimo romanzo, Il cerchio degli amori sospesi, edito da Garzanti.


Poltrona_narrazioni | Il cielo con un dito

Descrizione evento:

Claudio Bigagli, noto attore cinematografico e teatrale, indimenticabile nel film di Salvatores “Mediterraneo” sceglie, per il suo primo romanzo una storia che sembra tratta dalla cronaca di questi giorni. Una giovanissima e bella ragazza è irretita da un potente uomo politico e decide di accettare qualunque prezzo pur di avere successo. Ma nel romanzo di Bigagli le cose per fortuna non vanno così: Gina incontra sulla sua strada Marco, un giovane allegro e un po’ invadente che la convincerà a non cedere alle lusinghe e al cinismo del potere.

Data: Ottobre 3, 2010

Comune: Carpi

Luogo: Bar Roma

Tipologia evento: incontro

conduce Davide Bregola 

Torna indietro

Ospiti presenti

Claudio Bigagli

Claudio Bigagli ha sempre affiancato la scrittura al suo lavoro d’attore. Il suo primo testo teatrale, Piccoli equivoci, è diventato un film per la regia di Ricky Tognazzi. Ha scritto inoltre per la televisione ed il cinema, dove ha recitato in film di qualità e successo, come La notte di San Lorenzo e Kaos dei fratelli Taviani, La bella vita di Virzì, Mediterraneo di Salvatores, Tre metri sopra il cielo di Luca Lucini e Il guerriero Camillo, del quale è anche regista. Il cielo con un dito (Garzanti 2010) è il suo primo romanzo.