Sandro Campani

Sandro Campani vive e lavora in un paese dell’Appennino tosco-emiliano, dove è nato nel 1974. Ha pubblicato È dolcissimo non appartenerti più (Playground), Nel paese del Magnano (Italic Pequod) e La terra nera (Rizzoli). Il suo ultimo romanzo è Il giro del miele (Einaudi).

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 27 Maggio, 2017

Città: Carpi

Luogo: Cortile del Palazzo della Pieve

Tipo di evento: incontro

 

Abitare il romanzo. Il romanzo della provincia

Descrizione evento:

Il giro del miele è una lunga chiacchierata notturna, in cui due uomini parlano d’amore, di errori, di padri e di figli – parlano della vita. Completamente diverso è Nella perfida terra di Dio: un noir che mette in scena una vasta galleria di personaggi improbabili. La vera protagonista in entrambi i casi è la lingua: quella calda e antica di Campani e quella spavalda e pirotecnica di Di Monopoli. Oltre a esaminare le rispettive scelte stilistiche, i due si confrontano sulla loro scrittura ricercata e originale, ricca di dialettismi, efficace sempre nel tratteggiare la provincia italiana.
In collaborazione con Piacere Modena

 

Data: 2 Ottobre, 2011

Città: Carpi

Luogo: Piazza Garibaldi

Tipo di evento: incontro

 

Premio di narrativa “Arturo Loria” Sezione editi 2011 | Presentazione del volume vincitore e dell’opera prima segnalata

Descrizione evento:

Incontro con gli autori Sandro Campani, Bruno Osimo e il vincitore del Premio Loria 2011 inediti
Letture di Marco Marzaioli
Conducono Guido Conti e Fulvio Panzeri
Legge le motivazioni Marco Marchi
Consegna il premio e la menzione speciale opera prima il Sindaco di Carpi Enrico Campedelli
Giunto alla XV edizione il Premio Loria è stato rinnovato assegnando uno spazio specifico alla selezione dei volumi dei racconti editi nell’ultimo anno. La Giuria ha proclamato come vincitore il libro di Sandro Campani “Nel paese del Magnano” (Pequod/Italic 2010)e ha assegnato una menzione speciale al volume di Bruno Osimo “Dizionario affettivo della lingua ebraica” (Marcos y Marcos 2011) come opera prima di racconti editi.