Paolo Rumiz

Paolo Rumiz, inviato speciale del Piccolo di Trieste ed editorialista di La Repubblica dal 1986 segue gli eventi dell’area balcanica. Vince il premio Hemingway nel 1993 per i suoi servizi dalla Bosnia e il premio Max David nel 1994 come migliore inviato italiano dell’anno. Dopo i reportages giornalistici degli anni novanta ha iniziato a viaggiare in Italia e in Europa utilizzando i mezzi più disparati e da queste esperienze sono nati i suoi libri di maggiore successo. Nel 2012 è uscito A piedi (Feltrinelli) diario di un viaggio da Trieste alla punta meridionale dell’Istria fatto a piedi, passo dopo passo, accompagnato da riflessioni sull’importanza del camminare. Seguono sempre nel 2012 Trans Europa Express (Feltrinelli) nato da un viaggio del 2008 dalla Finlandia all’Ucraina e nel 2013 Morimondo (Feltrinelli) dedicato al Po. Nel 2014 ha compiuto un viaggio sui luoghi della prima Guerra mondiale.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 4 Ottobre, 2014

Città: Carpi

Luogo: Tenda di Piazza Re Astolfo

Tipo di evento: incontro

 

Il viaggio come esperienza di vita

Descrizione evento:

Un reporter e uno scrittore ci racconteranno paesaggi, incontri, tempi e modalità dei loro viaggi compiuti per conoscere se stessi e il mondo. Rumiz, uno dei giornalisti italiani più conosciuti a livello internazionale, Ervas, narratore di un grande viaggio di un padre e il figlio il cui risultato è stato “Se ti abbraccio non aver paura”, libro rivelazione degli ultimi anni, parleranno e si confronteranno con i ragazzi delle scuole medie e superiori.

 

Data: 4 Ottobre, 2014

Città: Carpi

Luogo: Tenda di Piazza Re Astolfo

Tipo di evento: incontro

 

Storie e ricordi di un viaggiatore d’eccezione

Descrizione evento:

Come trasformare un viaggio in un’esperienza indimenticabile? Ascoltiamo in questo incontro il racconto di un grande viaggiatore che ha percorso migliaia di chilometri utilizzando i mezzi di trasporto più disparati, con una predilezione per quelli più lenti e disagevoli, e seguendo itinerari inusuali.