Michele Mari

Michele Mari è nato a Milano nel 1955. Scrittore raffinato e cultore di uno stile aulico, ha dedicato molti racconti al tema dell’infanzia come momento della vita prezioso da conservare gelosamente. Tra i suoi libri citiamo: Di bestia in bestia (Longanesi 1989), Tu, sanguinosa infanzia (Mondadori 1997); Rondini sul filo (Mondadori 1999); Tutto il ferro della torre Eiffel (Einaudi 2002). Nel 2008 con il romanzo Verderame (Einaudi 2007) ha vinto il Premio Grinzane Cavour. Per Cavallo di Ferro ha pubblicato un libro sui suoi “classici” intitolato I demoni e la pasta sfoglia (2010). Filologo, insegna letteratura italiana all’Università statale di Milano.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 1 Ottobre, 2011

Città: Carpi

Luogo: Cortile del Palazzo della Pieve

Tipo di evento: incontro

 

I libri indispensabili per una biblioteca ideale

Descrizione evento:

Due docenti universitari: Nicola Gardini insegna a Oxford, Michele Mari alla Statale di Milano. Entrambi saggisti. Entrambi scrittori. Entrambi lettori onnivori. Entrambi si confrontano continuamente con i classici che, giunti fino a noi, ancora ci parlano della condizione umana in modo approfondito e originale. In questo incontro ci racconteranno i “loro” classici, consigliandoci letture e biblioteche ideali da preservare e lasciare in dote a chi verrà e a chi crede che tutto passa, tutto scorre e non lascia traccia.

 

Data: 1 Ottobre, 2011

Città: Carpi

Luogo: Teatro Comunale

Tipo di evento: incontro

 

ITALIA ? Titolo da definire

Descrizione evento:

Le Luci Della Centrale Elettrica, Mariposa, Nada, Tre Allegri Ragazzi Morti
Letture di Angelo Ferracuti e Michele Mari
Concept di Corrado Nuccini
Musica e parole sono gli elementi che creano le alchimie delle canzoni: le parole sono quelle che si dimenticano, si scrivono sui muri o negli sms, le melodie sono quelle che si fischiettano, si cantano alla radio, si strimpellano con chitarra o al pianoforte. Insieme sono capaci di segnare i momenti migliori, catturare le generazioni e fotografare i momenti personali e di una nazione intera. “Italia? Titolo da definire” ricerca nella canzone d’autore questi elementi che hanno saputo influenzare l’immaginario collettivo. Le canzoni però, si sa, sono impalpabili, rivelano ma non spiegano, evidenziano ma non giustificano e così abbiamo lasciato allo spettacolo il proprio titolo da definire, cercandolo dentro a quel jukebox nazionale che Luci della Centrale Elettrica, Nada, Tre Allegri Ragazzi Morti, Mariposa interpreteranno al meglio attraverso brani propri e d’altri. I concerti saranno introdotti da alcune letture a tema a cura di Angelo Ferracuti e Michele Mari.