Edoardo Albinati

Edoardo Albinati lavora come insegnante nel penitenziario di Rebibbia da oltre vent’anni. Suoi reportage sull’Afghanistan e il Ciad sono usciti sul Corriere della Sera, La Repubblica, The Washington Post. Ha scritto per il cinema di Matteo Garrone e Marco Bellocchio e tradotto Nabokov, Bierce, Stevenson e Shakespeare. Tra i suoi ultimi libri ricordiamo Tuttalpiù muoio, con Filippo Timi (Fandango), le riflessioni sulla letteratura di Oro Colato (Fandango) e Vita e morte di un ingegnere (Mondadori).

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 12 Giugno, 2016

Città: Carpi

Luogo: Cortile del Palazzo della Pieve

Tipo di evento: incontro

 

Flesh for fantasies

Descrizione evento:

Per un adolescente alla metà degli anni Settanta l’amore e il sesso erano materia di illimitate fantasie ed esperimenti dall’esito incerto. L’identità maschile si formava con un collage di immagini eroiche e miti irraggiungibili. Che tipo di uomo è uscito da quella fornace di tentazioni e frustrazioni? A partire da La scuola cattolica, il romanzo di Albinati candidato al Premio Strega 2016 e pubblicato da Rizzoli, una conversazione sulla scrittura romanzesca e su quella per il cinema, sull’autobiografia, le scelte di vita, l’autoironia e la traduzione.
In apertura un monologo, seguito da una conversazione con Pietro Cheli.