Carlo Coppelli

Carlo Coppelli, docente di Discipline plastiche presso l’Istituto d’arte “Venturi” di Modena e di Laboratorio di ArteTerapia presso l’Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia, ha sviluppato dal 1995 una specifica ricerca sulla disciplina dell’ArteTerapia promuovendo iniziative di formazione in ambito scolastico e convegni, seminari e laboratori aperti al pubblico. Ha collaborato con Tony Contartese presso la Casa Circondariale “Sant’Anna” di Modena con il progetto “Scrivere in carcere” che ha sviluppato Laboratori di scrittura creativa rivolti ai detenuti.

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 5 Ottobre, 2013

Città: Carpi

Luogo: Sala Estense di Palazzo dei Pio

Tipo di evento: incontro

 

Scrivere in carcere

Descrizione evento:

ore 12:00 Presentazione dei Quaderni dal carcere:
“Le voci di Alice” a cura di ArServizi con interventi di Umberto Benatti, Paola Cigarini e Cristina Lugli.
Ore 15:00-18:00 Performance artistico-teatrale “Parole scontate” a cura di Carlo Coppelli e Tony Contartese.
Spettacolo interattivo con il pubblico, sui testi dei detenuti del carcere di Modena, realizzato da ex-detenuti, agenti di polizia penitenziaria ed attori della compagnia Sted di Modena.
Scritture dal carcere, scritture di memorie e di sogni, di drammi e di speranze. Sono i “Quaderni dal carcere” scaturiti da incontri e laboratori condotti da esperti, detenuti e operatori del carcere, con lo scopo di far diventare la parola un momento di aggregazione e riflessione volta alla consapevolezza e alla ponderazione della scrittura. Dagli scritti antologici del libro “Parole scontate” è scaturito uno spettacolo di teatro civile proposto dal gruppo teatrale STED.