Antonio Prete

Antonio Prete è uno dei massimi studiosi di Leopardi a livello internazionale. Per molti anni docente di Letterature comparate presso l’Università di Siena, ha tenuto cicli di lezioni e seminari in numerose Università straniere, in particolare a Parigi e a Yale. È anche scrittore e poeta. Fra le sue numerose pubblicazioni ricordiamo il saggio classico nell’ultima ristampa del 2006 Il pensiero poetante. Saggio su Leopardi (Feltrinelli) e le opere più recenti Trattato sulla lontananza (Bollati Boringhieri, 2008), All’ombra dell’altra lingua. Per una poetica della traduzione (Bollati Boringhieri, 2011), Compassione. Storia di un sentimento (Bollati Boringhieri, 2013).

 

Torna indietro

Eventi con la partecipazione dell'ospite

Data: 4 Ottobre, 2014

Città: Carpi

Luogo: Cortile del Palazzo della Pieve

Tipo di evento: incontro

 

La religiosità della terra. Una fede civile per la salvezza del mondo

Descrizione evento:

Il filosofo Duccio Demetrio ha dedicato molta parte della sua vita al racconto e al valore testimoniale dell’autobiografia. Assieme ad Antonio Prete parlerà dell’importanza simbolica e pratica del ritorno alla terra per un’esistenza alla continua ricerca di senso.

 

Data: 5 Ottobre, 2013

Città: Carpi

Luogo: Cortile d'Onore di Palazzo dei Pio

Tipo di evento: incontro

 

Odissea – Isole del coraggio | Isola seconda: Il coraggio di amare

Descrizione evento:

Maratona di lettura a cura di Antonella Panini
con gli attori e i danzatori di Mechané e Ars Ventuno
Isola seconda: Il coraggio di amare
Installazione La zattera di Odisseo: presidia l’isola Nausicaa
Letture dal libro V al libro VIII del poema omerico
Dalle 18:30 abitano l’isola: Bulgakov, Manzoni, Murakami, Shakespeare
Con la partecipazione di Antonio Prete

 

Data: 5 Ottobre, 2013

Città: Carpi

Luogo: Cortile di Levante

Tipo di evento: incontro

 

Scelte religiose, scelte di vita

Descrizione evento:

Espedita Fisher, teologa che approfondisce il rapporto tra clausura, eremitismo e società contemporanea e Antonio Prete, intellettuale e docente universitario che, tramite la letteratura, espone il suo punto di vista sui sentimenti umani, dedicando un libro alla “compassione”, dialogheranno su temi sempre attuali ma fuori dal comune quali il monachesimo, la preghiera, la solitudine, il coinvolgimento emotivo verso l’altro da sé.

 

Data: 2 Ottobre, 2010

Città: Carpi

Luogo: Cortile del Palazzo della Pieve

Tipo di evento: incontro

 

Poltrona_filosofica | Per guardare con occhi diversi se stessi e il mondo

Descrizione evento:

Entrambi questi autori si sono soffermati a riflettere sui cambiamenti che la tecnologia ha determinato rispetto alla nostra percezione dello spazio e del tempo. Duccio Demetrio nel saggio “Filosofia del camminare” (Cortina 2005) suggerisce di riscoprire il piacere del camminare liberando la mente senza preoccuparsi di un itinerario prestabilito, ma percependo attraverso i sensi la propria appartenenza fisica alla natura e alla realtà che ci circonda. Anche Antonio Prete nell’opera “Trattato della lontananza” (Bollati Boringhieri 2008) si interroga sulla percezione dell’uomo contemporaneo del proprio “abitare la terra”. Oggi tutto quello che è lontano, isole, deserti, città, avvenimenti, paesaggi, costumi di ignote popolazioni viene verso di noi bruciando il tempo e lo spazio della lontananza. Ma forse l’uomo ha bisogno di orizzonti oltre i quali potere immaginare e sognare mondi sconosciuti, mantenendo una distanza fra sé e l’ignoto.